Mini guida sulla #Dichiarazione dei redditi e sul #modello 730: il termine per la denuncia dei redditi è sempre più vicina, tanto che in questi ultimi giorni milioni di contribuenti, professionisti, patronati e Caf sono alle prese tra modelli 730 ed Unico.

Manca ancora qualche settimana alla scadenza dei redditi per l'anno precedente, tuttavia è consigliabile che tutti i contribuenti obbligati alla suddetta denuncia, inizino a preparare la documentazione utile a dimostrare il resoconto contabile per l'anno 2013.

Quali sono le scadenze?

Come sempre, le scadenze coincidono tra la fine di aprile e l'inizio di maggio e, segnatamente: il 30 aprile per la presentazione del modello 730 ed il 2 maggio per l'Unico. Precisamente, i termini per effettuare in modo puntuale tutti gli adempimenti previsti, sono:

  • per la compilazione del modello 730:

30 aprile 2014 se il modello viene presentato al sostituto d'imposta;

31 maggio se, invece, il modello viene presentato mediante un patronato/CAF;

dal 2 maggio al 30 giugno può essere presentato presso gli sportelli postali;

il 30 settembre scade, invece, la possibilità di presentarlo telematicamente;

dal 16 luglio scatta il pagamento connesso al modello Unico.

Chi è tenuto alla presentazione del modello 730?

Sono obbligati alla presentazione del suddetto modello 730 tutti i lavoratori dipendenti e i pensionati, nonché coloro che sono percettori di indennità di disoccupazione (Aspi) come anche l'indennità di mobilità. Sono altresì tenuti alla presentazione anche i soci di cooperative, i sacerdoti appartenenti all'ordine della Chiesa Cattolica, i consiglieri comunali, provinciali e regionali.

I modello Unico 2014 è presentato dai lavoratori autonomi, dai liberi professionisti o che abbiano comunque una partita Iva, da chi ha riscosso redditi derivanti da attività d'impresa, ed infine chi percepisce redditi non rientranti tra quelli previsti per la presentazione del modello 730.

A corredo del modello 730 deve essere allegato il Cud 2014, il quale viene consegnato dal datore di lavoro al lavoratore-contribuente oppure dall'ente previdenziale (Inps) nel caso di pensionati.

I migliori video del giorno

Il modello Unico può essere trasmesso telematicamente oppure personalmente negli uffici territoriali; il modello 730 va presentato o al sostituto d'imposta, al Caf o ad altri professionisti abilitati, nelle modalità e nei termini sopra indicati.