Si avvicina il momento di pagare la #Tasi 2014, ecco le info su calcolo, aliquota Tasi su prima e seconda casa, scadenze per pagare la tassa e precisazioni sulla proroga: per chi vale il rinvio del versamento a settembre della rata d'acconto?

Calcolo Tasi 2014 e aliquota prima e seconda casa

Per effettuare il calcolo della Tasi 2014 si inizia dalla rendita catastale rivalutata al 5%, quindi si moltiplica tale cifra per il coefficiente proprio dell'immobile di riferimento (per le abitazioni è 160).


A questo punto il calcolo della Tasi 2014 prosegue con l'applicazione dell'aliquota comunale, che varia in base alle amministrazioni così come le detrazioni decise per la tassa: il punto di riferimento per reperire tali dati è il sito ufficiale del proprio comune di residenza.


Da notare che per il calcolo della Tasi 2014, come per quello dell'IMU, è possibile utilizzare anche dei software online: tra i tanti presenti citiamo quello di Amministrazionicomunali.it.


L'aliquota Tasi 2014 per il calcolo della tassa arriva fino a un massimo del 3,3 per mille per la prima casa, mentre l'aliquota Tasi sulla seconda casa può arrivare fino all'11,4 per mille complessivo.

Scadenza Tasi 2014, proroga e differenze a seconda dei comuni

La prossima scadenza della Tasi 2014 è fissata al 16 giugno, per il pagamento della rata d'acconto della tassa. Tuttavia tale scadenza per la Tasi vale solo nei comuni che hanno deliberato le aliquote: in tutti gli altri comuni che dopo il 23 maggio non avranno provveduto a tale delibera il pagamento della Tasi, per la prima rata, scala a settembre. Il termine ultimo per il pagamento della seconda rata della tassa è invece fissato per tutti al 16 dicembre 2014.

Ricordiamo infine che il pagamento della Tasi 2014 può essere effettuato dai contribuenti italiani con i classici metodi del bollettino postale e del modello F24.