La scadenza per i contribuenti che dovranno pagare l'accanto Tasi 2014 si avvicina, il 16 giugno è alle porte, come si paga la tassa? Ecco una mini guida contenente le modalità e le istruzioni per versarla senza commettere errori.

Nei giorni scorsi è stato approvato il bollettino postale dal Mef, ma sarà facoltà dei comuni decidere se indicare l'importo da pagare o lasciare la compilazione del bollettino al contribuente che dovrà essere quindi in grado di farlo adeguatamente. Il rischio stangate in caso di errori è molto elevato.

Tasi 2014, pagamento: F24 , Bollettino postale, codici tributo

La tassa sui servizi indivisibili comunali potrà essere pagata in due modalità:

  • con il modello F24
  • attraverso il bollettino postale

Per quanto concerne il pagamento con il modello F24 deve essere compilato nella sezione "Imu e altri tributi", a cui  bisogna aggiungere l'anno di riferimento in cui si paga l'imposta, la definizione del pagamento, ossia indicare se si tratta di acconto o di saldo, ed inserire il codice catastale relativo al comune in cui è ubicato l'immobile.

A seconda del tipo di immobile è importante ricordare che variano i codici tributo, eccoli in dettaglio:

  • 3958 per l'abitazione principale,
  • 3959 per fabbricati rurali,
  • 3960 per aree fabbricabili
  • 3961 per fabbricati per altro uso.

Per quanto concerne il pagamento con il bollettino postale, si rimanda all'articolo corrispondente che spiega minuziosamente le modalità di compilazione.

Ci auguriamo che questa mini guida al pagamento contenente le info base sui codici tributo, compilazione modello F24 e bollettino postale, vi aiuti a non commettere errori nel pagamento dell'imposta. In caso di dubbi sulla compilazione consultate i Caf ed i commercialisti.