Arrivata la proroga ufficiale del pagamento Tasi prima e seconda casa 2014 al prossimo 16 ottobre, ma non per tutti i comuni. Ecco chi paga a giugno e chi a ottobre o dicembre.

Se ne è parlato tanto e alla fine il consiglio dei ministri ha approvato il tanto atteso decreto che sposta il pagamento della prima rata della Tasi, la tassa sui servizi indivisibili comunali introdotta con la Iuc, insieme a Tari e imu dal 16 giugno al 16 ottobre 2014 o al 16 dicembre. Facciamo il punto di chi paga a giugno, chi a ottobre e chi a dicembre.

Tasi scadenza il 16 giugno 2014: ecco per chi 

La scadenza del 16 giugno 2014 per pagare la Tasi è riservata a tutti quei soggetti residenti nei comuni che hanno approvato entro il 23 maggio 2014 le delibere con le aliquote per la prima e la seconda casa e poi sono state pubblicate sul sito del DEF, entro il 31 maggio.

Per sapere se si deve pagare la Tasi il 16 giugno, si consiglia di visitare questo sito e cercare la delibera del proprio comune di residenza.

Tasi scadenza il 16 ottobre 2014: ecco per chi

Se non dovesse esserci la delibera del proprio comune sul sito del DEF, significa che non è stata adottata e pubblicata in tempo utile a maggio e come tale si dovrà pagare la tasi il 16 ottobre 2014. Questo slittamento è previsto per alcune grandi città come Roma e Milano.  I comuni in ritardo hanno così tempo fino al 10 settembre per pubblicare le delibere e poi chiedere il pagamento entro il 16 ottobre.

 Tasi scadenza 16 dicembre 2014: ecco per chi

Qualora non si dovesse rispettare questa ulteriore scadenza per l'approvazione delle delibere, la Tasi dovrà essere pagata direttamente entro il 16 dicembre prossimo.

I migliori video del giorno

In tal caso si applica l'aliquota base all'1 per mille.