Ancora pochi giorni per il calcolo Tasi a Roma: aliquote e detrazioni alla mano migliaia di contribuenti sono alle prese con la nuova tassa sui servizi indivisibili. Ecco la guida alla #Tasi Roma con tutte le istruzioni per il calcolo.

Tasi a Roma, chi e quando deve pagare

Vediamo innanzitutto quand'è la scadenza Tasi a Roma che, come tantissimi altri comuni italiani non ha versato l'acconto a giugno. Per chi non sa ancora entro quando si può pagare la Tasi a Roma, la data di scadenza è fissata al prossimo 16 ottobre. Tra chi deve pagare ci sono in primis i proprietari, ma nel calcolo anche gli inquilini saranno chiamati a versare la propria parte (20%).

A Roma la Tasi si paga su prima e seconda casa, quindi anche sulle abitazioni su cui a giugno è stata versata l'IMU dovrà essere versata anche la Tasi.

Calcolo Tasi Roma, aliquote e detrazioni

Per effettuare il calcolo Tasi a Roma, aliquote e detrazioni deliberate dal comune sono elementi imprescindibili, vediamole nel dettaglio. Per la prima casa a Roma, l'aliquota Tasi prescritta è quella del 2,5 per mille, per le seconde case (altre abitazioni) invece l'aliquota Tasi di riferimento è dello 0,8%. Le detrazioni Tasi previste a Roma dalla giunta sono invece le seguenti:

  • detrazione di 110 euro, rendita catastale fino a 450 euro,

  • detrazione di 60 euro, rendita catastale tra i 450 e i 650 euro,

  • detrazione di 30 euro, rendita catastale tra i 650 e i 1500 euro.

Tali detrazioni servono ai fini del calcolo Tasi per "ammorbidire" l'importo dovuto con la tassa e andranno quindi sottratte all'importo ottenuto col calcolo.

I migliori video del giorno

Calcolo Tasi Roma, come calcolare l'importo

L'importo dovuto con la Tasi dovrà essere versato dai contribuenti in autoliquidazione: ciascun soggetto dovrà pertanto procedere al calcolo dell'importo in maniera del tutto autonoma. Una volta annotati i dati sopra riportati, ovvero aliquote e detrazioni, sarà sufficiente ottenere la visura della rendita catastale dell'immobile (sul sito dell'Agenzia delle Entrate) per procedere. Come fare? Calcolare la Tasi di Roma è semplicissimo e per sapere esattamente quanto pagare basta seguire la seguente formula:

Rendita Catastale dell'immobile x 1,05 x 160 x aliquota (0,0025 per la prima casa, 0,0008 per le altre abitazioni).

Al risultato corrispondente all'importo annuale vanno poi applicate le detrazioni e l'importo va infine diviso per due, metà da pagare per l'acconto in scadenza, l'altra metà da pagare per il saldo previsto a dicembre Per quel che riguarda le case in affitto, gli inquilini dovranno corrispondere il 20% di tale importo. Ricordiamo a questo proposito che su inquilini e proprietari pesano due obblighi differenti; pertanto ciascuno non sarà responsabile del mancato pagamento dell'altro, ma il comune potrà in ogni caso richiedere al proprietario di versare la parte mancante in caso di omesso pagamento da parte dell'affittuario.