Come abbiamo già citato in un articolo precedente il Canone RAI verrà inserito nella bolletta elettrica da gennario 2015, cosicché tutti i cittadini avranno l'obbligo di versare la tassa e tutto ciò secondo il Governo nel nome della lotta all'evasione fiscale.



Tuttavia esiste una legge che chi ha compiuto i 75 anni potrà essere esonerato dal versamento del #Canone Rai del televisore che si dispone nell'abitazione in cui si ha la residenza. Ma scopriamo in maniera più dettagliata a quali condizioni è possibile valersi dell'esonero, come richiedere l'esenzione e come richiedere il rimborso.



Canone RAI: a quali condizioni è possibile valersi dell'esonero, richiesta di esenzione, richiesta di rimborso



  • Con il consorte coabitante si deve aver avuto un reddito totale non oltre i 6.713,98 euro annui e questo per quanto riguarda l'anno antecedente.

  • Per poter godere dell'esonero non si dovrà coabitare con soggetti differenti dal consorte che abbiano introiti appartenenti.



Per richiedere l'esenzione del Canone RAI ci si dovrà rivolgere all'Agenzia delle Entrate stilare e spedire il modello di sollecitazione di esenzione. Per chi è nuovo a questo tipo di richiesta dovrà esibire la domanda di esonero non oltre il 30 aprile, mentre per i soggetti che ne vorranno godere per il secondo semestre dovranno mostrare la domanda di esonero non oltre il 31 luglio.



Per richiedere il rimborso del Canone RAI nel caso che sia stato eseguito il pagamento per sbaglio, ci si dovrà rivolgere all'Agenzia delle Entrate e attraverso una certificazione sostitutiva dimostrare di avere i requisiti richiesti dalla legge. La certificazione sostitutiva sia di esenzione che la richiesta di rimborso del versamento del Canone RAI potranno essere eseguite in diverse procedure:
  • Inviare una lettera raccomandata tramite l'ufficio postale all'Agenzia delle Entrate Ufficio Torino 1 Sat Sportello abbonamenti tv, CAP 22-10121 Torino.

  • Lo stesso contribuente potrà recapitarle in una qualunque Agenzia delle Entrate che si trovi nel territorio nazionale.



#Matteo Renzi

È bene ricordare che dall'inizio dell'anno 2011 i cittadini che godono di una pensione che non va oltre i 18.000 euro annui avranno l'opportunità di pagare il Canone RAI mensilmente mediante una trattenuta ultimata dall'istituto previdenziale.