Per il pagamento della seconda rata o saldo Imu entro la scadenza del 16 dicembre prossimo, è possibile utilizzare il modello F24 o, in alternativa, il bollettino postale. L'utilizzo del modello F24, rispetto al bollettino postale, permette di compensare eventuali crediti che il contribuente ha nei confronti degli enti impositori, ovvero lo Stato, le Regioni, i Comuni e l'Inps. In più, con un solo modello F24 è possibile versare l'#imu relativa a più comuni.

Versamento Imu modello F24: compilazione modello F24, arrotondamento, acquisto o vendita nel corso del 2014, codici tributo, comproprietà, pagamento, servizi telematici

Sul modello F24, dopo aver compilato la sezione in alto con i dati del "contribuente", è necessario riempire la "Sezione Imu e altri tributi locali": in questa ripartizione andrà indicato il codice catastale del Comune dove si trova l'immobile (Roma ha codice H501, Milano F205), il numero degli immobili per i quali si procede al pagamento dell'Imu, l'anno dell'imposta, ovvero il 2014, l'importo da versare che scaturirà dal raggruppamento degli importi per codici tributo: l'importo per l'abitazione principale e le pertinenze vanno, ad esempio, vanno raggruppate sotto lo stesso codice tributo, i terreni sotto un altro e così via.

Ricordarsi di segnare con una "X" la casella "saldo" e indicare esattamente il codice tributo tra i seguenti:

  • 3912 abitazioni principali di lusso;
  • 3918 altri fabbricati ad eccezione dei fabbricati di categoria "D";
  • 3914 terreni.

Quanto bisogna pagare di Imu nel caso in cui l'immobile sia stato acquistato o venduto nel corso dell'anno 2014? In tal caso, l'Imu si calcola sui mesi di effettivo possesso: il mese va considerato per intero se il possesso è avvenuto per almeno quindici giorni. Nel caso di comproprietà dell'immobile, l'imposta Imu va suddivisa in rapporto alle quote. Il pagamento si effettua procedendo all'arrotondamento per difetto se la frazione è al di sotto dei 49 centesimi, mentre l'arrotondamento sarà per eccesso se li supera.

Infine, per quanto riguarda il pagamento dell'Imu, è necessario ricordarsi che dallo scorso 1° ottobre, se l'importo del modello F24 supera i mille euro, non si può presentare il cartaceo in banca o in posta, ma è necessario utilizzare i servizi telematici della home banking delle banche, poste o dell'Agenzia delle Entrate.

I migliori video del giorno

#Tasi