Canone Rai e Bollo auto sono sicuramente due delle tasse più odiate dagli italiani e, per lo stesso motivo, anche tra le più evase. Entrambe scadono fra pochissimi giorni, ovvero il 31 gennaio 2015, quindi iniziate fin d'ora a tenervi informati circa importi da pagare, modalità di versamento e soprattutto eventuale rateazione, sempre se possibile.

Canone Rai 2015: importo, pagamento a rate e modalità di pagamento

Il canone Rai deve essere pagato da tutti i possessori di apparecchi televisivi e radiofonici, anche se non sono fruitori di programmi Rai. E' possibile non pagarlo solo nel caso in cui si richieda, nelle modalità previste dalla legge, il suggellamento del proprio apparecchio o qualora si dimostri di non esserne più in possesso.

L'importo per il 2015 è lo stesso dell'anno scorso, ovvero euro 113,50, da versare entro il 31 gennaio. Nel caso di pagamento tardivo, è possibile comunque regolarizzarsi attraverso il versamento di euro 4,47 se il ritardo è inferiore ai 30 giorni o di euro 8,94 se è superiore. Si può anche effettuare un pagamento a rate in due o quattro parti: se si sceglie la soluzione in due tranche da euro 57,92, il versamento dovrà essere eseguito entro il 31 gennaio e 31 luglio. Nel caso di soluzione in quattro parti da euro 30,16, esse dovranno essere versate entro il 31 gennaio, 30 aprile, 31 luglio e 30 ottobre.

Per quanto riguarda le modalità di pagamento, sarà possibile rivolgersi agli uffici postali, ai tabaccai oppure scaricando l'App gratuita "Canone TV". Infine, i possessori di carta di credito, potranno usufruire del servizio telefonico chiamando il numero verde 800 191 191 o entrando le pagina web di Rai ed Equitalia.

I migliori video del giorno

Bollo auto 2015: chi lo deve pagare, scadenza, importi e modalità di pagamento

Così come per il canone Rai, il bollo auto è una tassa sul possesso, quindi deve essere versato da tutti i proprietari di auto e ciclomotori (anche se non vengono utilizzati). Il pagamento deve essere effettuato entro il 31 gennaio, ovvero il mese dopo la reale scadenza del 31 dicembre. Per calcolare l'importo, così come la regolarità dei pagamenti dell'anno precedente, è sufficiente collegarsi al sito dell'Agenzia delle Entrate e digitare la targa del veicolo. La cifra uscirà in automatico e dipenderà dalla cilindrata e dall'immissione di gas nocivi nell'ambiente.

Sono diverse le modalità di versamento del bollo auto: dagli uffici postali, fino ai punti Sisal e Lottomatica, oltre che uffici ACI e agenzie automobilistiche autorizzate. Segnaliamo inoltre i vari servizi internet banking di gran parte degli istituti di credito oltre che il sito Bollonet nel quale è possibile eseguire il pagamento tramite carta di credito.