Il modello 730 precompilato 2015 è dedicato a chi nel 2014 ha percepito redditi da lavoro dipendente e assimilati, nei casi in cui il sostituto d'imposta ha trasmesso all'agenzia delle entrate la Certificazione Unica 2015 e lo scorso anno è stata presentata la dichiarazione dei redditi. Ma cosa bisogna fare con questo modello? Cosa contiene? Quali modifiche apportare? Proviamo a fare una mini guida che chiarisca le idee.

Modello 730 precompilato 2015: quando arriva e cosa contiene

Il 730 precompilato sarà disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate a partire dal 15 di aprile.

Per potervi accedere sarà necessario essere in possesso del codice Pin o delegare un professionista o un Caf che vi acceda la posto nostro. I dati presenti sul modello saranno quelli in possesso del Fisco, ovvero quelli relativi ai redditi, alle ritenute Irpef, i dati dei familiari a carico e altri presenti nella dichiarazione dell'anno precedente (interessi passivi, premi assicurativi, ecc). Non saranno presenti le spese sanitarie e altri oneri detraibili e deducibili sconosciuti al Fisco.

730 precompilato: correzione e presentazione

Dopo aver visualizzato il modello 730 precompilato, bisogna stabilire se vale la pena modificarlo o accettarlo così com'è. Vale la pena modificarlo quando le spese deducibili e le detrazioni sono talmente alte da influire sostanzialmente sul pagamento dell'imposta finale.

I migliori video del giorno

In tal caso si può richiedere l'aiuto di un professionista, dopo aver presentato gli opportuni documenti. La presentazione dovrà avvenire entro il 7 luglio per via telematica.

Rimborso o pagamento

Rispetto al rimborso o pagamento dell'Irpef, non cambia nulla. Tutto procede esattamente come per il modello 730 ordinario. Per cui, in caso di rimborso la somma si ottiene dal datore di lavoro o dall'Inps, tra luglio e settembre. Nel caso di debito, nello stesso periodo saranno il datore di lavoro o l'Inps a effettuare la trattenuta. Per informazioni dettagliate, potete consultare il sito messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate.