I contribuenti che hanno percepito redditi nell'anno 2014 iniziano in questo periodo a raccogliere i documenti da presentare per la Dichiarazione dei redditi che può essere presentata anche per ottenere rimborsi di oneri sostenuti, deduzioni e/o detrazioni non riconosciute in tutto o in parte. Chi deve presentare il modello 730 e chi l'Unico?

Il modello 730 va presentato dai pensionati, dai lavoratori dipendenti o in cassa Integrazione e Mobilità, dai soci di cooperative, dai sacerdoti, dai giudici costituzionali e da parlamentari e consiglieri. Sono obbligati inoltre i lavoratori socialmente utili, coloro che hanno redditi da contratti a tempo determinato inferiori all'anno o che lavorano nella scuola a tempo determinato e i produttori agricoli che non devono presentare il modello 770 semplificato e ordinario, Irap e Iva.

Il modello Unico va presentato dai dipendenti in possesso di più certificazioni di lavoro dipendente o assimilati nel caso l'imposta è più di 10,33 euro, o da chi ha percepito dall'INPS o da altri Enti integrazioni salariali o altre indennità (nel caso non siano state effettuate per errore le ritenute o se non esonerati).

Sono obbligati a presentare l'Unico anche i dipendenti che hanno ottenuto deduzioni dal reddito e/o detrazioni d'imposta non spettanti, con retribuzioni e/o redditi da privati non obbligati per legge alle ritenute d'acconto o coloro a cui il sostituto d'imposta non ha operato il contributo di solidarietà.

Inoltre, i redditi soggetti a tassazione separata fatta eccezione per gli esonerati, i redditi assimilati non soggetti a trattenute dell'addizionali comunale e regionale IRPEF ( solo se dovuto per ciascun addizionale una somma superiore a euro 10,33), i redditi da plusvalenze e di capitale da assoggettare ad imposta sostitutiva, i redditi d'impresa, da lavoro autonomo con partita IVA e i redditi "diversi" non inclusi elencazione del modello 730.

I migliori video del giorno

Nell'elenco vanno annoverati coloro che non hanno risieduto in Italia nel 2014, soggetti obbligati alle dichiarazioni IVA, IRAP, Modello 770 ordinario e semplificato, coloro che sono obbligati a fare la dichiarazione di contribuenti deceduti, coloro che hanno cessato un contratto a tempo indeterminato.

Devono presentare il modello 730 e compilare alcuni quadri del modello Unico Pf:

- i proprietari di altro diritto reale su immobili o attività finanziarie all'estero;

- coloro a cui va calcolato l'IVIE e l'IVAFE;

- redditi da plusvalenze finanziarie;

- investimenti e attività estere riferiti al 31 dicembre dell'anno precedente;

- trasferimenti oltre i 10.000 euro.

Non devono presentare il 730 o l'Unico coloro che hanno redditi da fabbricati e/o terreni non superiori a 500 euro, o derivanti dall'abitazione principale e pertinenze (box, cantine) o immobili non locati (esclusi quelli siti nello stesso comune), o redditi con un unico soggetto che effettua le ritenute, lavoratori dipendente e assimilati presso più datori di lavoro, anche non conguagliati, che hanno redditi sotto gli 8.000 euro.

Sono esonerati anche i beneficiari di assegni di mantenimento (separazione o divorzio) non oltre i 7.500 euro, lavoratori dipendente e assimilati che hanno redditi da più sostituti d'imposta se certificati complessivamente e conguagliati dall'ultimo, pensioni non oltre i 7.500 euro ed eventuali redditi di terreni non oltre i 185,92 euro, le pensioni di guerra, Inail o di accompagnamento, interessi su c/c o interessi titoli di Stato e simili.