I contribuenti che hanno dubbi sul modello 730 2015 precompilato possono contattare il Fisco in tempo reale. Questo dopo che l'agenzia delle entrate ha annunciato il lancio di #Entratelive con cui il Fisco, in data 6 maggio del 2015, dalle ore 9 alle ore 12, raccoglierà su Twitter, account @Agenzia_Entrate, le domande dei contribuenti a fronte delle risposte che arriveranno entro la data del 7 maggio del 2015. L'Agenzia delle Entrate apre quindi all'uso dei nuovi media con una sessione Twitter appositamente predisposta per la novità in materia di Dichiarazione dei redditi rappresentata dal modello 730 2015 precompilato che il Fisco ha reso disponibile online dallo scorso 15 aprile.

Attualmente per il precompilato siamo entrati nella seconda fase, quella che prevede la trasmissione del modello, con o senza integrazioni, entro e non oltre la data del 7 luglio del 2015. Sono oltre 14 mila attualmente i follower dell'Agenzia delle Entrate su Twitter che martedì 5 maggio del 2015 ha twittato che 'Domani #Entratelive su #730precompilato.Chiedete a @Agenzia_Entrate dalle 9 alle 12.Vi risponderemo entro il 7 maggio'. Il canale Twitter, ha altresì sottolineato l'Agenzia delle Entrate con una nota, è stato lanciato nello scorso mese di gennaio del 2015 al fine di portare avanti il dialogo e la trasparenza con canali di comunicazione in linea con quello che è l'orientamento da parte dell'utenza. Twitter, come canale di assistenza, si va così ad aggiungere a quelli già attivati dall'Agenzia delle Entrate al fine di ottenere gratuitamente assistenza sul modello 730 2015 precompilato.

I migliori video del giorno

A disposizione del contribuente, infatti, c'è il numero telefonico dedicato del Fisco unitamente agli Sms, alla web mail e ad un nuovo servizio dedicato che prevede la prenotazione su appuntamento in Ufficio, ai fini dell'assistenza sul precompilato, e che è attivo proprio dallo scorso 15 aprile del 2015. Ed il tutto fermo restando che attualmente collegandosi al sito delle Entrate appare subito la finestra che può permettere l'accesso al precompilato tramite le credenziali Inps oppure con quelle del servizio telematico Fisconline.