Dal 2 maggio per molti contribuenti è già possibile presentare il modello Unico PF 2015 per l'anno di imposta 2014. Il modello Unico deve essere presentato al posto del 730 da quei contribuenti che oltre alla Dichiarazione dei redditi devono presentare anche la dichiarazione Iva. Possono presentare il modello anche lavoratori dipendenti e pensionati al posto del 730. Come abbiamo detto dal 02 maggio e fino al 30 giugno tutti coloro che devono presentare il modello Unico possono farlo in forma cartacea compilandolo e consegnandolo ad un qualsiasi ufficio postale.

Il modello può essere scaricato on line dal sito dell'Agenzia delle Entrate o reperito presso le sedi dei comuni.

Per coloro che si avvalgono dell'assistenza di qualche intermediario autorizzato o che desiderano presentare la dichiarazione telematicamente tramite le proprie credenziali di accesso la scadenza è il 30 settembre. Per i versamenti delle imposte la prima rata scade il 16 giugno. I contribuenti devono utilizzare il modello di pagamento F24 per pagare le imposte. Qualora la somma da pagare risultante dal modello Unico sia inferiore a 12 euro non si è tenuti ad effettuare il versamento.

Il modello di pagamento F24 cartaceo può essere pagato presso un qualsiasi ufficio postale, bancario o di un intermediario abilitato alla riscossione. Se il contribuente ha usato crediti come compensazione anche se l'importo da versare è uguale a zero deve presentare lo stesso l' F24 ma in questo caso solo telematicamente.

I migliori video del giorno

Per importi da versare superiori ad euro 1.000 il pagamento dell'F24 deve avvenire tramite un servizio di internet banking. Le novità più rilevanti di quest'anno sono dovute al bonus Irpef da 80 euro per contribuenti al di sotto dei 26.000 euro di reddito. Le somme per incremento della produttività se risultanti nella Certificazione Unica 2015 (ex Cud), per quest'anno, vanno sempre inserite nella dichiarazione dei redditi perché concorrono alla corretta determinazione del bonus di 80 euro.

Per gli agricoltori al di sotto dei 35 anni, iscritti all'Inps, spetta una detrazione del 19% sui canoni di affitto di terreni agricoli fino a 1.200 euro annui. Le detrazioni per offerte ad associazioni onlus passano dal 24% al 26%. Non possono più andare in deduzione gli importi pagati al Servizio Sanitario Nazionale con l'assicurazione auto. Per coloro che presentano dichiarazione al posto di un defunto, i termini di presentazione e versamento delle imposte variano in base alla data del decesso. Infatti se la morte è avvenuta entro il 28 febbraio i termini di presentazione sono quelli normali mantre per decessi in data successiva sono prorogati di 6 mesi.