Se il conto pagato per Tasi, IMU e TARI, cioè le imposte sugli immobili, è stato salato, almeno per qualche tipologia di contribuenti le tasse pagate possono essere scaricate nella dichiarazione dei redditi. Infatti è data facoltà ai professionisti, imprese, imprenditori individuali e titolari di Partita IVA in genere, di dedurre dal reddito dichiarato il corrispettivo pagato per le tre imposte sugli immobili posseduti e che sono strumentali, cioè attinenti all'attività. Per esempio lo studio dove un dentista pratica la sua attività o lo studio di un notaio e così via.

Come fare?

Presentando il modello Unico per il 2015 infatti, questi soggetti possono scontare dal reddito complessivo gli importi pagati per le tasse sugli immobili.

Si tratta quindi di oneri deducibili da inserire in maniera diversa in base ai soggetti. Infatti vanno inseriti per le imprese nel quadro RF e quadro RG Unico, per i professionisti e studi professionali nel quadro RE rispettivamente del modello Unico Persone Fisiche e del Modello Unico Società di Persone, e per i soggetti a contabilità semplificata e per il regime dei minimi nel rigo RE19 nel Quadro LM.

Quanto è possibile dedurre

Secondo la Legge 147 del 2013 è deducibile dal reddito di impresa il 20% dell'IMU pagata nell'anno solare precedente quello di presentazione della dichiarazione dei redditi. Quindi, in questi giorni con il modello Unico i soggetti interessati potranno portare in deduzione il 20% dell'imposta pagata l'anno scorso a giugno e dicembre per l'immobile strumentale di loro proprietà.

I migliori video del giorno

Per TASI e TARI invece è possibile dedurre il 100% di quanto si è pagato.

Caratteristiche degli immobili

Abbiamo detto che per usufruire della deduzione, gli immobili su cui si sono pagate le imposte devono essere strumentali, cioè devono servire all'attività di impresa o per la professione. Quindi immobili strumentali per destinazione (cioè quelli che sono utilizzati esclusivamente per l'esercizio dell'impresa commerciale da parte di chi possiede l'immobile), o immobili strumentali per natura, (quelli che per le loro caratteristiche non possono essere utilizzati per altri usi).