L'acconto di Tasi e Imu doveva essere versato entro il 16 giugno 2015 ma sono sicuramente tanti gli italiani che non sono riusciti ad effettuare il pagamento per una semplice dimenticanza o per impossibilità economica. Queste persone, non devono preoccuparsi: c'è sempre tempo per mettersi a pari con il versamento anche se con l'aggiunta di una piccola sanzione e degli interessi giornalieri. L'importo da aggiungere alla cifra iniziale, dipenderà quindi dal ritardo rispetto alla scadenza del 16/06 e potrà variare da pochi spiccioli ad una multa più concreta. L'Agenzia delle Entrate, nel proprio sito web, suddivide le varie tempistiche del ravvedimento operoso.

E' possibile, comunque, anche digitare la web page amministrazionicomunali.it e l'importo di acconto di #imu e #Tasi verrà calcolato automaticamente, anche digitando la nuova data tardiva. Ecco di seguito tutti i dettagli.

Imu e Tasi 2015: ecco tutti i dettagli del ravvedimento operoso

Chi non ha effettuato il pagamento di Imu e Tasi nei tempi previsti per legge, deve sbrigarsi se vuole aggiungere solo un piccolo importo alla cifra da versare inizialmente. Il ravvedimento operoso prevede, infatti, quanto segue:

  • pagamento entro 14 giorni dalla scadenza: la sanzione è dello 0,2% giornaliero oltre che gli interessi da calcolare sui tassi di riferimento annui.
  • Pagamento da applicare dal quindicesimo al trentesimo giorno dalla scadenza ovvero dal 1° al 15 luglio. In questo caso la sanzione corrisponde al 3% dell'importo iniziale alla quale dovranno essere aggiunti anche gli interessi.
  • Versamento dal trentesimo al novantesimo giorno ovvero dal 16 luglio al 14 settembre. La sanzione cresce passando al 3,3% dell'importo non versato. Anche in questo caso dovranno essere aggiunti gli interessi giornalieri.
  • Pagamento oltre il trentesimo giorno cioè dal 15 settembre. La sanzione sale al 3,75% sull'importo iniziale, anche in questo caso dovranno essere aggiunti gli interessi giornalieri fissati, come deciso dal Ministero dell'Economia, al tasso dello 0,5% annuo.