#Tasi, Imu, Tari, cedolare secca

 Cara casa quanto mi costi! Diventa sempre più complicato per i possessori di un immobile gestire le innumerevoli tasse sulla casa che finiscono per essere un forte peso per il contribuente onesto. I ritardatari dell'ultim'ora devono mettere un bel promemoria sul proprio smartphone per il 16 giugno visto che si pagheranno la Tasi e l'Imu. Ricordiamo sin da ora che i possessori di diversi immobili dovranno pagare oltre alla Tasi anche l'Imu per le abitazioni diversa dalla principale. Inoltre, nel caso in cui ci sia un'abitazione affittata con l'opzione della cedolare secca ecco che il 16 giugno bisognerà pagare anche l'eventuale prima rata proprio sulla cedolare secca.

Fatta questa dovuta precisazione soffermiamoci sul pagamento della tassazione sulla casa e in particolare sul calcolo e le aliquote della Tasi per il comune di #Milano.

Aliquote Tasi Milano 2015

Quello che (quasi) tutti i cittadini o inquilini degli appartamenti di Milano dovranno fare sarà il pagamento dell'acconto Tasi entro il 16 giugno 2015. Perchè abbiamo detto quasi tutti? Perchè, da quanto si legge sul sito del Comune di Milano, gli inquilini che hanno ricevuto l'assegnazione di un alloggio popolare di proprietà dell'Aler o del comune meneghino non dovranno pagare la Tasi.

Fatta questa dovuta precisazione passiamo alla questione delle aliquote Tasi a Milano.

Come nel caso di Roma, anche il Comune di Milano ha applicato l'aliquota massima per tutte le tipologie di abitazioni a eccezione di quelle di categoria catastale A1, A8, A9.

I migliori video del giorno

L'aliquota Tasi per le abitazioni principali a Milano è del 2,5 per mille.

Coloro che vivono a Milano in immobili di categoria A1, A8 ed A9, dovranno pagare sia Imu che Tasi. L'aliquota Imu 2015 per questa categoria catastale di immobili è del 6 per mille mentre l'aliquota Tasi Milano è dello 0,8 per mille. Anche chi possiede immobili della categoria di altri fabbricati pagherà la Tasi con aliquota dello 0,8 per mille.

Calcolo Tasi Milano 2015

Fatte queste distinzioni sulle aliquote Tasi Milano, è arrivato ora il momento di spiegarvi in maniera sintetica qual' è la procedura relativa al calcolo Tasi Milano per il 2015. Sul sito internet del Comune di Milano c'è il calcolatore della Tasi e attraverso pochi passi è possibile capire qual è l'importo da pagare. In ogni caso vi spieghiamo che, ad esempio, sull'abitazione principale si paga con aliquota al 2,5 per mille. Il calcolo per la Tasi a Milano sull'abitazione principale con, ad esempio, rendita catastale di 400,00 è il seguente: rendita catastale rivalutata del 5% e quindi [400 + (400 x 0,05)] e ulteriore moltiplicazione per il coefficiente moltiplicatore che è pari a 160. Sulla cifra ottenuta dal calcolo precedente si applica l'aliquota Tasi del 2,5 per mille. Ecco l'esempio completo [400 + (400 x 0,05)] x 160 = 67.200. Su questo numero si applica l'aliquota del 2,5 per mille e quindi 67.200 x 0,0025 = 168 euro. A questa cifra, che è quella complessiva per l'intero anno 2015 si applicano eventualmente le detrazioni previste dal Comune di Milano come quella per i figli che abitano nell'immobile in questione. Nel caso di immobile locato, il comune di Milano prevede che il pagamento del 90% della Tasi spetti al proprietario dell'appartamento mentre il 10% dovrà pagarlo l'inquilino.