Due tra le tasse meno amate nel nostro paese sono #Canone Rai e #Bollo auto. Per quanto riguarda il canone Rai 2016, fanno discutere le nuove modalità di pagamento. Questo infatti non avverrà più attraverso i consueti bollettini, ma bensì tramite bolletta della luce. Il Canone Rai 2016 va pagato una sola volta per famiglia a prescindere dal reddito o dal numero di case. Va pagato solo da chi possiede almeno un apparecchio televisivo, ma poichè il possesso si presume, l'utente sarà chiamato a dimostrare il contrario, attraverso autocertificazione da inviare all'Agenzia delle Entrate.

L'importo del Canone Rai 2016 quest'anno sarà pari a 100 euro e inizierà ad essere pagato solo con la bolletta di luglio.

Questo servirà alle aziende che erogano i servizi elettrici ad adeguare le proprie fatture. Mediobanca stima un incremento delle entrate per la Rai pari a 420 milioni di euro. Queste somme in parte dovrebbero essere utilizzate per accrescere la soglia di esenzione dal Canone per gli over 75, attualmente di euro 6.713,98. 

La questione del Bollo auto storiche

Altra questione assai spinosa è quella che riguarda il Bollo auto storiche. Queste auto sino al 2014 erano esentate dal pagare il bollo. Il governo tuttavia ha deciso, onde evitare abusi, di togliere questo privilegio, lasciandolo solo per le vetture con almeno 30 anni. A nulla sono servite le proteste e le critiche da parte degli appassionati e anche degli addetti ai lavori, che hanno lamentato un drastico calo degli affari. Il governo del Presidente del Consiglio Matteo Renzi è stato inamovibile e dunque anche per il 2016 il Bollo auto storiche va pagato dalle vetture che hanno più di 20 anni, ma meno di 30.

I migliori video del giorno

Unica concessione che è stata fatta, è la possibilità che le singole regioni possano prevedere uno sconto del 10% sull'importo da pagare. Questo sconto sarà concesso solo ai veicoli considerati 'da collezione' e che dunque sono iscritti negli appositi registri Asi, presenti nelle singole regioni. Questa opportunità è stata colta da diverse regioni tra cui Umbria e Lazio.