Arrivano cattive notizie dal fronte Canone Rai 2016 per quanto riguarda i contribuenti italiani. Questo in quanto man mano che si va avanti, sembra sempre più probabile che i costi che gli utenti dovranno sostenere per pagare il Canone siano più dei famosi 100 euro indicati dal Premier Matteo Renzi. Infatti la bozza del decreto di attuazione delle norme relative alla legge di Stabilità concernente le nuove modalità di pagamento di questa tassa, prevede che alle aziende elettriche venga riconosciuto un contributo di tipo forfettario, allo scopo di far fronte ai costi derivanti dalla riscossione, che queste dovranno affrontare già a partire dai prossimi mesi.

 

Saranno i contribuenti a pagare i costi di riscossione?

Il contributo in questione, a quanto pare, dovrebbe essere pari a 14 milioni di euro per il 2016 e lo stesso si dovrebbe verificare anche per quello che concerne il 2017. Queste cifre saranno stanziate dall'Agenzia delle Entrate e dunque questo vuol dire che saranno gli stessi contribuenti italiani che si sobbarcheranno i costi di questo servizio, concernente le nuove modalità di pagamento del Canone Rai 2016. Ovviamente la notizia in questione, che si sta diffondendo a macchia d'olio nelle ultime ore, essendo stata riportata da numerosi media, non sta sicuramente entusiasmando gli utenti italiani, già non molto convinti dal cambiamento deciso dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi. 

La presa di posizione della CGIL

Probabilmente l'esecutivo nel momento di decidere questo cambiamento relativo alle modalità di pagamento del Canone Rai 2016, ha sottovalutato le difficoltà che questa riforma avrebbe potuto portare alle aziende elettriche e agli stessi contribuenti.

I migliori video del giorno

Questa situazione viene denunciata proprio in queste ore dal responsabile delle politiche energetiche della Cgil, Antonio Filippi. Quest'ultimo ritiene che questi 28 milioni di euro potevano benissimo essere spesi per cose più utili. Inoltre Filippi teme che a partire dal 2018, quando finirà il mercato tutelato per l'energia elettrica, la situazione concernente la bolletta della luce peggiorerà ulteriormente.