L’#Inps, con messaggio n.1986 del 5 maggio, ha comunicato le modalità di presentazione ed invio online delle domande di accesso all’assegno di solidarietà nei confronti del Fondo di integrazione salariale. L’azienda, infatti, al momento della presentazione, un volta scelto lo specifico Fondo, deve indicare il numero dei lavoratori interessati, il tipo di prestazione, il periodo e le ore di sospensione o riduzione delle relative attività lavorative. Le domande di accesso all’assegno di solidarietà devono essere inoltrate entro 7 giorni da quando si è concluso l’accordo collettivo aziendale. La riduzione di attività deve avere inizio dopo 30 giorni la data di presentazione della domanda.

Ricordiamo infatti che tale assegno è garantito:

  • per eventi di riduzione di attività lavorativa avvenuti il 1° gennaio in favore dei lavoratori occupati in aziende con  più di 15 dipendenti;
  • per eventi di riduzione di attività lavorativa avvenuti dal 1° luglio, in favore dei lavoratori occupati in aziende con più di 5 e sino a 15 dipendenti.

La domanda è disponibile sul sito inps.it nella sezione ‘Servizi OnLine’, accessibili se si dispone di codice fiscale e PIN rilasciato dall’Istituto. Poi bisogna scegliere la tipologia di utente ovvero ‘Aziende, ecc’ spuntare la voce “Servizi per aziende- consulenti”, infine spuntare l’opzione ‘Fondi di solidarietà’. Le istanze verranno poi inviate alla struttura INPS territorialmente competente. Dopo l’invio il sistema permette di stampare la ricevuta di presentazione che conferma che, la domanda è stata protocollata.

I migliori video del giorno

Moduli da allegare alla presentazione delle domande

Occorre ricordare che l’azienda deve allegare alla domanda stessa:   

  • l’accordo collettivo aziendale; 
  • l’elenco dei lavoratori in forza all’unità produttiva, insieme alle informazioni relative la qualifica, l’orario contrattuale ecc.

Se l’impresa è stata interessata da operazioni societarie devono essere indicati anche i C.F. e le relative matricole su cui deve essere versata la contribuzione dovuta al Fondo. Nella domanda è stato predisposto un apposito campo per eventuali comunicazioni datoriali importanti per l’istruttoria della domanda, e per documenti da inviare in PDF. Inoltre nella fase d’invio della domanda, occorre indicare il numero totale delle ore di riduzione dell’attività lavorativa. Le domande prive di tale documentazione non saranno istruite per l’approvazione. La stima della prestazione sarà effettuata in automatico dalla procedura on line. Per altri approfondimenti su tali argomenti potete premere il bottone Segui accanto al nome. #Lavoro giovani