Il bonus [VIDEO] condizionatori potrà essere richiesto anche per il 2018 poiché rientra nella tipologia di lavori di ristrutturazione nella propria abitazione e che si rivolgono, anche in questo caso, al risparmio energetico, secondo quanto stabilito dalla #Legge di Bilancio 2018. Ma vediamo nel dettaglio in cosa consiste il bonus condizionatori e quali sono i requisiti per poter rientrare nelle agevolazioni previste per legge.

Bonus condizionatori: detrazioni Irpef e come funziona

Il bonus previsto per l’istallazione di nuovi condizionatori nella propria casa è, anche in questo caso, un’agevolazione economica prevista dallo Stato, che permette all’interessato di poter detrarre, attraverso la presentazione della idonea modulistica, i relativi costi sostenuti per l’acquisto dei nuovi impianti.

Si tratta in pratica della agevolazione Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) in seguito a lavori di ristrutturazione o adeguamento rivolti al risparmio e all’efficienza energetica nelle abitazioni. Le possibili detrazioni di tipo fiscale variano in relazione alla tipologia di lavori effettuati e per il 2018 saranno contemplate nella misura del 50 per cento o del 60 per cento fino al 31 dicembre 2018. La detrazione prevista per questo tipo di bonus è contemplata per una spesa massima di 10mila euro che sarà rimborsata al contribuente in 10 anni. Per quanto riguarda gli elettrodomestici e l’acquisto dei nuovi condizionatori, ai fini delle #Detrazioni fiscali, saranno valide tipologie di prodotti non inferiori alla classe A +.

Bonus ristrutturazione: cose importanti da sapere

Per poter usufruire delle agevolazioni previste dai bonus è indispensabile che gli acquirenti seguano delle regole ben precise e che contemplino l’obbligo dei pagamenti dei lavori tramite bonifici [VIDEO].

Infatti non è possibile pagare con moneta contante o assegni ed è molto importante conservare la tracciabilità dei pagamenti, conservando accuratamente le ricevute dei pagamenti, le fatture e le relative dichiarazioni che dimostrino i lavori inerenti le ristrutturazioni. È bene ricordare che questo tipo di agevolazione relativa all'istallazione dei nuovi condizionatori, per poter essere ritenuta valida e conforme alle leggi previste dallo Stato, dovrà prevedere, nel suo nuovo impianto, delle precise caratteristiche che mirino, prevalentemente, all’efficienza del nuovo condizionatore ma soprattutto al risparmio energetico legato alla sua scelta. Inoltre la legge prevede che il bonus potrà essere applicato esclusivamente su condizionatori muniti di pompa di calore montati sulle singole unità immobiliari, condominiali o in ambienti di comune fruizione. #bonus climatizzatori 2018