Ci sono voluti quattro anni, per una delle app più famose al mondo, prima di cambiare rotta e navigare verso altri mari.Whatsapp ha apportato i primi cambiamenti a piccoli passi dall'introduzione delle chiamate alla crittografia end-to-end, In realtà cosa cambierà per gli utenti e come dovranno comportarsi dopo aver ricevuto il famoso messaggio di variazioni dei termini di servizio e di informativa sulla privacy?

Informativa WhatsApp, bisogna cliccare "Accetto"? Tutte le info utili

A partire dal 25 Agosto 2016, gli innumerevoli utenti di WhatsApp, nell'aprire l'applicazione si sono visti recapitare un messaggio che conteneva un testo e in evidenza bisognava cliccare un bottone con la dicitura "Accetto".

Quanti di voi sono rimasti paralizzati di fronte a questa novità e/o sono andati nel panico? Partiamo con ordine:per coloro che non lo sapessero questa famosa applicazione, creata nel 2009, di base fornisce servizi di messaggistica istantanea multi-piattaforma per smartphone, da poco anche per web e pc. Inoltre, è entrata a far parte del Gruppo Facebook Inc. dal 19 febbraio 2014, quindi quando sentiamo parlare di collaborazione, patto strategico, o Whatsapp rivelerà i nostri numeri a Facebook mi sembra di ascoltare la solita baggianata che circola in rete.

WhatsApp: "La privacy e la sicurezza sono nel nostro DNA"

La sicurezza sarà sempre al primo posto e lo dimostrano gli innumerevoli cambiamenti messi in atto al fine di proteggere i messaggi degli utenti e permettere a questi ultimi di condividere e parlare liberamente, quindi con questo cambiamento non si rischia: né che WhatsApp, Facebook e nessun altro condivida il vostro numero o venda, la vostra utenza a ignoti inserzionisti.

Il fine di questo cambiamento come è riportato nel blog ufficiale della app è: "vogliamo anche esplorare modi per poter comunicare con le imprese che interessano...Che si tratti di ricevere informazioni dalla banca circa transazioni potenzialmente fraudolente, o di ricevere notifiche da una compagnia aerea su un volo in ritardo...

Vogliamo testare queste funzionalità nei prossimi mesi, e per farlo abbiamo bisogno di aggiornare i nostri termini e l'informativa sulla privacy."

Facebook vs WhatsApp

Inoltre, una maggiore collaborazione con Facebook permetterà di monitorare i parametri su ogni quanto gli individui utilizzano i servizi software, lottare meglio contro lo spam e il phishing, offrire suggerimenti di amici e mostrare inserzioni anche lavorative.

Ovviamente come per tutte le cose ognuno di noi ha il libero arbitrio, quindi coloro che non volessero accettare le variazioni in termini di servizio e informativa sulla privacy potranno liberamente non acconsentire.

Segui la pagina Whatsapp
Segui
Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!