Sono passati due anni da quando DICE rilasciò sugli scaffali Star Wars Battlefront: da una parte, il videogioco aveva ricevuto ottime critiche ma dall’altra molti non l’avevano apprezzato a causa della mancanza della campagna single player. Quest'anno, ci riprova con STAR WARS Battlefront II, uscito il 17 novembre, inserendo per la prima volta la storia oltre a migliorare il Multiplayer e la modalità Arcade.

La Campagna

La storia di Star Wars Battlefront II è ambientata tra “Il Ritorno dello Jedi” e “Il Risveglio della Forza”, dove indossiamo i panni di Iden Versio, comandante della Squadra Inferno dell’Impero Galattico.

Infatti, cominciamo nel punto in cui la seconda Morte Nera viene distrutta e in cui l’ammiraglio Versio (padre di Iden) riceve l’ordine dall’ultimo messaggio dell’imperatore di dare inizio all’operazione Cenere. Durante la storia scopriamo che tipo di piano sia. Vi consigliamo di affrontare la campagna a livello difficile: l’intelligenza artificiale è molto aggressiva e subirete parecchio fuoco nemico, ma questo livello vi permette di completare la storia in sette ore, lasciandovi alla fine delle domande sul futuro della saga cinematografica. Non manca la possibilità di affrontare l’avventura nei panni dei protagonisti che tutti conosciamo.

Il Multiplayer

In Star Wars Battlefront II, il Multiplayer è ricco di novità come la presenza di tutte e tre le ere di Star Wars, l’inserimento delle quattro classi di soldati (assalto, supporto, ufficiale e tiratore) e un aumento di eroi e veicoli.

I bonus non sono più sparsi per le mappe ma si possono utilizzare grazie ai punti che si guadagnano sul campo di battaglia e possono essere spesi per un veicolo o per un eroe presenti nel roster di personaggi. Le modalità di gioco sono state ridotte a cinque: Assalto di terra (in cui una squadra attacca e l’altra difende la base), Assalto galattico (stesso discorso ma con soli battaglie con i caccia stellari), Eroi contro malvagi (una squadra da quattro eroi in cui bisogna eliminare l’eroe nemico marchiato e intanto proteggere l’alleato), Attacco (squadre da sedici giocatori che si affrontano a terra e si contengono degli obbiettivi), Eliminazione (un classico death match a squadre).

L'Arcade

La modalità Arcade non è molto cambiata rispetto al capitolo precedente ma le missioni sono aumentate. Possiamo giocare sia da soli oppure in splitscrin con un amico a casa, con tre livelli di difficoltà. Molto spesso bisogna eliminare tutti i nemici presenti senza morire oppure affrontare un death match in cui è presente sul campo l’intelligenza artificiale degli alleati in cui il numero di soldati non deve diminuire prima del nemico.

Non mancano le loot box che si possono spendere tramite l’uso dei crediti guadagnati nelle partite oppure usare la valuta reale che ci permette di sbloccare potenziamenti e abilità per i soldati, veicoli ed eroi.

Ottimo l’audio e il doppiaggio in italiano, la qualità grafica del gioco è alta, addirittura superiore alla controparte cinematografica come per esempio il palazzo di Naboo. Non mancano delle imperfezioni come alcuni bug che si formano durante le partite e a volte il caricamento lento delle partite e può succedere persino che alcune non partono se non ci sono tutti i giocatori. A parte questo, Star Wars Battlefront II è un buon gioco per tutti quelli che seguono la saga cinematografica e anche per gli appassionati di sparatutto, per il multiplayer frenetico e tattico.

Segui la nostra pagina Facebook!