Whatsapp, come ormai ben sappiamo, è l'applicazione utile per comunicare con i propri contatti. Molteplici sono gli utenti che usano la piattaforma, con più precisione sono più di un milione mezzo le persone che utilizzano l'applicazione giornalmente. Un punto a favore dell'app è il fatto che questa sia completamente gratuita per tutti e che per utilizzarla basta munirsi soltanto di una connessione ad internet. Bisogna però stare molto attenti ad una nuova applicazione che pare mettere a repentaglio la privacy di molteplici persone.

Pubblicità

Attenzione a Chatwatch

Come in ogni applicazione molto trafficata, anche WhatsApp non è inerme da malintenzionati che cercano di invadere la privacy altrui. Nelle ultime ore, sta girando sul web la notizia che un'app disponibile soltanto su iOS sarebbe in grado di spiare tutti i contatti presenti in rubrica che utilizzano la piattaforma di messaggistica. Stiamo parlando di Chatwatch, app scovata da Lifehacker e sviluppata da Robert Heaton che negli ultimi mesi è stata sottoposta a dei test per scoprire fino a che punto sia in grado di invadere la privacy degli utenti.

Robert Heaton aveva dimostrato come la sua applicazione riuscisse ad estrapolare alcune informazioni basandosi sui dati che lo Smartphone di ognuno di noi invia a WhatsApp durante gli accessi sulla piattaforma. Chatwatch può rivelare quanto spesso un'utente si collega sulla piattaforma ed anche se due contatti presenti in rubrica hanno avuto una comunicazione tra di loro nel corso di 24 ore.

Come proteggersi

Chatwatch è però a pagamento per chi volesse utilizzarla. L'app fornirà agli utenti che l'hanno scaricata tutti gli orari di accesso degli utenti desiderati e stilerà un punteggio in cui verrà indicata quanta probabilità c'è che due utenti abbiamo comunicato tra di loro attraverso WhatsApp durante la giornata.

Pubblicità

Purtroppo l'esistenza di tale applicazione sta destando alcune preoccupazioni nei consumatori. Per proteggersi è necessario recarsi su impostazioni, cliccare su 'privacy' ed infine togliere l'ultimo accesso per tutti. In questo modo la vostra privacy potrà essere salvaguardata. Gli utenti si aspettano comunque che la società intervenga in qualche modo su questa vicenda, dato che violando la privacy altrui i consumatori non si sentirebbero più al sicuro. Staremo a vedere come si evolverà la situazione nel corso di questi giorni e se la società si esprimerà al riguardo.