Uno degli obiettivi fondamentali di iRobot, nella continua proposizione di modelli sempre più efficienti e tecnologicamente avanzati, è quello di rendere il più autonoma possibile la pulizia dei pavimenti. Questo concetto si identifica perfettamente con il Roomba i7+, il robot che 'pulisce e si pulisce'. Se invece andate in cerca di un modello semplicissimo e che, come tutti i Roomba d’altronde, agisca minuziosamente ogni angolo della casa, la risposta è “Roomba 671” che, grazie alla sua tecnologia Dirt Detect riconosce lo sporco e concentra la sua azione pulente nelle aree in cui è più necessaria.

Meno apporto umano, più efficienza robotica

Tra i 'patemi' che insorgono nel momento dell'uso di un qualunque aspirapolvere, c'è quello di svuotare il classico sacchetto interno, operazione necessaria per il corretto funzionamento dell'elettrodomestico. La tecnologia iRobt ha deciso di togliere questa mansione al cliente, progettando ogni Roomba senza sacchetto per la polvere. Tutto lo sporco che i Roomba aspirano, infatti, viene trasferito nel cassetto raccogli-polvere SENZA sacchetto. Il modello top di gamma Roomba i7+, poi, oltre a pulire perfettamente la casa, svuota autonomamente il proprio cassetto.

Pertanto la confezione del Roomba, al momento dell'acquisto, contiene anche la speciale Clean Base per lo svuotamento automatico del cassetto raccoglipolvere. Ogni volta che Roomba torna alla sua Clean Base per lo svuotamento automatico, quest’ultima oltre a ricaricare la batteria del robot, ne svuota autonomamente il cassetto. Quante volte è possibile ripetere l'operazione? Il sacchetto riutilizzabile contenuto nella Clean Base di Roomba i7+ contiene lo sporco per circa 30 cassetti raccogli-polvere, pertanto, potrete davvero dimenticarvi di pulire i pavimenti per interi mesi!

Tra le peculiarità di questo prodotto anche il Virtual Wall, utile a creare una sorta di 'area vietata' al robot, nel caso in cui ci sia una zona della case che desiderate non sia sottoposta al passaggio del robot, magari per la presenza di giocattoli o ciotole degli animali domestici.

Tale operazione – cioè escludere delle aree specifiche di pulizia, per consentire al robot di evitare attivamente zone in cui il tuo robot non deve andare – è gestibile anche dal proprio smartphone, tramite l’app iRobot Home .

Il modello i7+ è inoltre dotato della tecnologia vSLAM® che utilizza un sensore ottico per acquisire oltre 230.400 informazioni al secondo, consentendo al robot di creare una mappa accurata dell'ambiente circostante in modo da sapere dove si trova, dove è già stato e dove deve ancora pulire.

Roomba i7+ si muove agevolmente su qualunque superficie, tappeti compresi, ed è controllabile con lo smartphone attraverso l'App iRobot Home.

Il riferimento della serie 600

Roomba 671 è decisamente consigliato per il rapporto qualità-prezzo. Dotato della funzione Dirt Direct, grazie all'apporto degli appositi sensori riesce a rilevare senza alcuna difficoltà le zone più sporche della casa, agendovi ripetutamente fino a quando sono completamente linde.

Punto di forza di questo prodotto è anche l’efficacia offerta dalle doppie spazzole centeali contro-rotanti che lavorano in perfetta sinergia su qualunque superficie per catturare polvere ed anche altri elementi di maggiori dimensioni, quali capelli, peli di animali domestici o briciole di grosse dimensioni.

La prima spazzola solleva lo sporco, la seconda lo immette nel flusso di aspirazione. Entrambe sono dotate di un sistema anti-blocco che evita che si “incastrino” tra le frange di un tappeto, per esempio.

Con il sistema Wall-Following, inoltre, Roomba 671 è in grado di seguire l'esatto perimetro di una stanza pulendo accuratamente anche lungo pareti e mobili. Anche questo modello, come tutti quelli di ultima generazione, è dotato di controllo Wi-Fi tramite l'App.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto