A causa dell'emergenza relativa al coronavirus spesso quando si va a fare la spesa ci si trova a dover fare i conti con file lunghissime, talvolta anche piuttosto disordinate. Per poter evitare le code, esistono delle applicazioni e dei siti in cui ci si può regolare circa il numero di persone in fila e il relativo tempo da aspettare senza dover uscire di casa nell'immediato.

Lo scopo di queste applicazioni infatti è quello di far trascorrere fuori casa meno tempo possibile.

Fra i nomi più affidabili e gettonati dagli utenti spiccano 'DoveFila' e 'FilaIndiana', in cui ci si fa affidamento agli altri utenti che segnalano la situazione in tempo reale.

'DoveFila' e 'FilaIndiana', i nuovi strumenti per evitare la fila

In questi giorni tartassati dalla pandemia da Coronavirus, molte persone si ritrovano a dover affrontare delle code chilometriche ai supermercati e ai negozi che vendono beni di prima necessità. Per questo, è importante segnalare delle applicazioni e dei siti che possano in qualche modo far evitare all'utente delle code interminabili e che diano delle tempistiche il più precise possibile con il fine di fare rifornimento di viveri.

'DoveFila' è un sito internet semplice da usare, disponibile anche nella sua versione 'app'. L'unica 'pecca' di questo strumento è che risulta attivo soltanto a Roma. Funziona grazie alla geolocalizzazione dell'utente, ma soprattutto grazie alle segnalazioni degli utenti che in tempo reale forniscono informazioni relative al numero delle persone in coda.

Il secondo, 'FilaIndiana' (sempre agganciato alla funzione di geolocalizzazione), permette di avere una mappatura dei supermercati nelle vicinanze della residenza dell'utente interessato, indicando sempre il numero delle persone in coda e il tempo di attesa. A differenza della precedente, questa applicazione si aggiorna automaticamente ogni volta che un utente segnala una nuova informazione utile.

Gli assembramenti inutili ai market e l'esigenza di rispettare le regole

Nonostante il Governo con le sue disposizioni abbia precisato che le forniture di prima necessità saranno sempre disponibili e che i supermercati rimarranno aperti al pubblico, molte persone in questi giorni stanno letteralmente “assaltando” di giorno in giorno i punti vendita di cibo e di prodotti per l'igiene della casa (spesso 'abusando' delle direttive del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte).

Questo timore ingiustificato sta però continuando a creare file spesso interminabili e che rischiano da sole di peggiorare la situazione già precaria della diffusione del Covid-19.

Utilizzare la tecnologia anche per poter combattere la pandemia in corso è senza dubbio utile per evitare il maggior numero di spostamenti, ma sarà soprattutto il buon senso l'arma migliore a nostra disposizione per combattere questa problematica mondiale.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!