Dopo una settimana di caldo opprimente che ha sfiorato i 40° in molte zone d'Italia, nella zona centro-settentrionale della penisola, nel prossimo weekend di sabato 27 e domenica 28 luglio ci sarà un brusco cambiamento. Il nord e il centro saranno interessati da un abbassamento delle temperature proprio nel periodo coincidente con le partenze estive: si subirà un calo termico che potrebbe arrivare fino a 15° in meno.

Tregua dal caldo e violenti fenomeni temporaleschi a Centro-Nord

A partire da Venerdì 26 luglio, da ovest inizierà un calo di pressione, esso darà il via al mutamento climatico che prenderà almeno tutto il weekend. Si svilupperanno sporadici temporali che interesseranno l'arco alpino e il Triveneto. Il carattere delle precipitazioni potrebbe essere forte e non si esclude la presenza di grandine e di raffiche di vento soprattutto in Valle D'Aosta e Alto Adige.

Il contrasto con l'aria calda e umida di questi giorni provocherà la violenza dei fenomeni con la possibilità di precipitazioni di chicchi di grandine anche molto grossi. Al Sud, invece, persisterà il caldo intenso su tutte le regioni, con temperature che arriveranno a sfiorare i 35° a Napoli.

La giornata di sabato 27 vedrà un peggioramento delle condizioni meteorologiche che porterà a piogge e violenti temporali su Alpi, Prealpi e Pianura Padana.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente Previsioni Meteo

I fenomeni temporaleschi che si verificheranno potrebbero essere di forte intensità con nubifragi e rischio di trombe d'aria. Al Centro, nel corso della giornata, il tempo continuerà ad essere asciutto e sereno, con qualche annuvolamento sulle coste toscane. In serata il maltempo coinvolgerà però tutto il Nord e la Toscana.

Domenica 28 luglio il ciclone si sposterà verso i Balcani, provocando fenomeni di nubifragi, forti raffiche di vento e pioggia in tutto il Nord e coinvolgendo anche Emilia-Romagna, Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo.

Le zone dell'Appennino Tosco-Umbro e della pianura Lombardo-Veneta saranno quelle più a rischio di abbondanti precipitazioni.

Qualche acquazzone si verificherà anche in Sardegna, ma si tratterà di fenomeni sporadici.

Al Sud e in Sicilia, invece sarà un weekend all'insegna del bel tempo, soleggiato e con temperature che resteranno nella media stagionale, anche se qualche sporadico e violento temporale potrebbe verificarsi nella zona del Gargano.

A partire dalla serata di domenica ci sarà una graduale diminuzione termica che interesserà la Campania e si estenderà successivamente anche al resto del Meridione rinfrescando tutta l'area.

A partire da lunedì, poi, tornerà il caldo da Nord a Sud, con valori che resteranno comunque vicini alla norma stagionale e saranno piacevolmente "freschi" sulle zone adriatiche.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto