Il caso di Elena Ceste è sicuramente entrato nel cuore degli italiani che da mesi continuano a chiedersi cosa sia davvero accaduto quella mattina del 24 gennaio nella casa di Costigliole d'Asti. Se ne fa un gran parlare in diversi programmi televisivi tra i quali vanno senza dubbi segnalati Chi l'ha visto, al quale si era rivolto Michele Buoninconti fin dal primo giorno, e Quarto Grado, in onda tutti i venerdì sera su Rete 4. Eppure è soprattutto l'interesse di Barbara D'Urso nei suoi programmi Pomeriggio Cinque e Domenica Live a far parlare molto di sé nelle ultime settimane.

Pomeriggio Cinque e Domenica Live: la tv del dolore criticata dall'Ordine dei Giornalisti

Sono in molti ad aver criticato Barbara D'Urso per il suo eccessivo coinvolgimento nel caso di Elena Ceste: sguardi pieni di lacrime, interviste a presunti amanti, ipotesi di compenso pattuito con i vecchi amici della mamma di Costigliole d'Asti non devono essere risultati graditi anche all'Ordine dei Giornalisti nazionale ed in particolare al suo Presidente Enzo Iacopino.

In un post da lui stesso scritto su Facebook lo scorso 23 novembre, Iacopino ha affermato di essere stanco di soubrette che usano il dolore come ingrediente per fare audience e aggiunge di volere denunciare le persone che continuano a sfruttare i sentimenti altrui per aumentare il proprio stipendio. Pone quindi ad esempio i casi di Elena Ceste, Roberta Ragusa, Melania Rea e Sarah Scazzi senza però fare il nome della conduttrice in questione che, come è facile immaginare, è proprio Barbara D'Urso.

Pomeriggio Cinque e Domenica Live a rischio chiusura? L'ODG pronto a denunciare la D'Urso

Le accuse dell'Ordine dei Giornalisti dovrebbero presto trasformarsi in azione, come sottolineato dallo stesso Iacopino che, nel suo post su Facebook afferma che denuncerà alla magistratura per esercizio abusivo della professione quei giornalisti che "galleggiano sul diritto dei cittadini all'informazione ".

I migliori video del giorno

Sarebbe una bella gatta da pelare se questo questa denuncia dovesse arrivare proprio a Pomeriggio Cinque e Domenica Live che sembra siano proprio i programmi maggiormente incriminati dall'ODG. In tal caso le trasmissioni di Barbara D'Urso potrebbero persino essere a rischio sospensione.