Valeria Lukyanova ha 29 anni ed è sposata con un ricco uomo d'affari ucraino che asseconda ogni sua richiesta. La ragazza fino ad oggi ha speso più di 800mila euro per rassomigliare il più possibile alla sua bambola preferita: Barbie. In realtà con tutti gli interventi chirurgici a cui si è sottoposta, Valeria è il clone della bionda Mattel. Ha lo stesso seno prosperoso, la stessa vita sottilissima: soli 50 centimetri di circonferenza, gambe lunghe, sinuose e snelle, Il viso è perfetto, liscio come la seta, labbra carnose, naso alla francese, zigomi alti.

In Russia c'è un'altra ragazza con il suo stesso "problema", si tratta di Angelica Kenova di 26 anni. 

Il web insorge contro Valeria Luckyanova 

Le sue fotografie stanno facendo il giro del web, le sue dichiarazioni inquietanti, alimentano le discussioni, molti l'accusano di essere anoressica, ma lei si difende. Anoressica, dice Valeria, è chi ha le ossa che gli spuntano di fuori, non è il suo caso, lei sta bene, è sana e si sente apposto.

Tutto il contrario di Rachael Farrokh, di appena 18 chili e nessuno ospedale vuole aiutarla.  Valeria s'indigna con chi la definisce semplicemente una bambola. Nessuno ha mai detto che canta, fa la modella, conduce seminari. Inoltre lavora molto per mantenere il suo aspetto, conduce un'esistenza priva di vizi, non fuma, non beve, non si droga.

Valeria ha un profilo Facebook ed è seguita da 900 mila fan. I commenti sul suo conto non sono sempre idilliaci.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Moda

La maggior parte delle persone scrive che la sua immagine mette paura, è inquietante. Valeria indipendentemente da quello che possa dichiarare, è vittima dell'anoressia. Si è dichiarata seguace del breatharianismo, in realtà il culto non ha nulla a che vedere con il suo digiuno, iniziato soltanto per mantenere le proporzioni di Barbie.

Valeria vuole sostituire nei prossimi mesi il nutrimento con aria e luce.

Trascorre le sue giornate facendo meditazione e sport. Dove riesca a trovare le forze fisiche per sostenersi durante la giornata se lo chiedono molti utenti. Se Valeria non accetta le accuse di essere sul baratro dell'anoressia, guardando la sua foto, c'è solo da dire che si tratta pur sempre di un essere umano, e non di una bambola.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto