Il famoso ballerino americano Garrison Rochelle fa parte dello staff di Maria De Filippi si dagli albori di Amici. Sono infatti 16 anni che lavora come docente nella scuola del talent più seguito e famoso della televisione italiana. Gli screzi quest'anno sono iniziati da subito, appena si è saputo con certezza che ci sarebbe stata una eccezione nelle rigide regole imposte dalla produzione, eccezione pensata per concedere una seconda chance ad un protagonista dello scorso anno di Amici 15.

Garrison Rochelle contro Andreas Muller

A Garrison non va giù che ci sia un ragazzo che già nel 2014 fece il casting di Amici e venne scartato; poi nel 2015 si ripresentò ed ottenne il sospirato banco, frequentò la scuola ed arrivò sino alle soglie del serale, quando venne scelto da J-Ax e Nek per fare parte della squadra blu.

Uno sfortunato infortunio lo escluse però dal poter partecipare al sospirato serale e fu costretto ad abbandonare la scuola.

Quest'anno Andreas Muller, completamente guarito fisicamente, si è ripresentato ancora una volta al casting di Amici 16, motivando la sua presenza con il fatto che lui non è mai stato una persona che lascia le cose a metà. Motivazioni più che valide, ma che hanno da subito creato molte perplessità, anche perché i posti nella scuola sono rigorosamente 21 ogni anno. Il maestro di ballo Garrison Rochelle si è subito schierato contro questo rientro, negando il suo voto. Andreas è però entrato ugualmente nella scuola grazie al voto degli altri professori.

Ora è lo stesso Garrison che continua a protestare, esternando al giornalista che lo ha intervistato il suo disappunto.

I migliori video del giorno

Garrison spiega che lui è sempre stato dalla parte dei più deboli, degli 'sfigati'. Mentre quest'anno nella scuola 'C'è uno che è forte, è già bravo, e che gode dell'appoggio di tutti e che, soprattutto, non dovrebbe essere lì'.

Dopo averlo ripetuto più volte in trasmissione, Garrison ha anche aggiunto che, invece di 'rubare' il posto ad altri, sarebbe stato meglio che Andreas andasse a lavorare. Questa dichiarazione ha però scatenato cori di disapprovazione del pubblico nei suoi confronti. Ora bisognerà vedere come si evolverà questa situazione che sicuramente ha creato disagio all'interno della scuola.

Pronto per Natale un CD di Garrison

Mettendo da parte le polemiche, Garrison annuncia un suo lavoro in uscita per Natale, niente danza questa volta ma una raccolta di canzoni. Si tratta di un disco di brani natalizi, prodotto da Beppe Vessicchio e Pino Perris che ne hanno curato anche gli arrangiamenti. E' il frutto di un lungo lavoro di ricerca durato due anni. Conterrà nove canzoni classiche e un inedito dal titolo "Babbo Natale Cowboy". Tutto il ricavato sarà devoluto ad una onlus romana che si occupa di gatti randagi.