Il mondo della musica è di nuovo in lutto per questo il 2016, definito anno "horribilis" per quanto riguarda la scomparsa di numerosi Big come David Bowie, Keith Emerson e Greg Lake, Glenn Fray, Paul Kantner, Prince, Leonard Cohen, Sharon Jones, Rick Parfit e infine George Michael. L'annuncio dell'improvvisa e misteriosa Morte del cantante degli Wham, è arrivato da una fonte del tutto anonima la quale spiega che a causare l'infarto sarebbe stata un'overdose da eroina. Infatti, la fonte inglese ha annunciato: "Negli ultimi George ha combattuto contro una crescente dipendenza dalle droghe. E' già molto che abbia resistito fino ad ora".

George Michael, l'ultima perdita per la musica per questo 2016

george michael, un grande del pop anni '80 è stata l'ultima vittima di questo terribile anno per quanto riguarda il mondo della Musica. Infatti, il cantante degli Wham ci ha lasciati a soli 53 anni di età proprio a Natale, il periodo in cui l'ha portato all'apice del successo con la sua celebre "Last Christmas" divenuta ormai un classico per le colonne sonore delle feste natalizie assieme a Frank Sinatra e Bing Crosby. Inoltre, è stata una scomparsa che ha lasciato l'amaro in bocca anche la famiglia del cantante che ha dichiarato: "E' con grande tristezza che affermiamo che il nostro caro figlio, fratello e amico George se ne andato in pace nella sua casa". Per quanto riguarda i soccorsi, sono arrivati circa all'ora di pranzo nella casa di Ghorig-On-Thames, un piccolo villaggio situato tra Oxford e Londra, ma purtroppo non c'erano più speranze per il cantante.

Secondo la polizia la morte è davvero avvolta nel mistero, ma per il Manager Michael Lipperman la possibile causa del decesso potrebbe essere stata un attacco cardiaco.

Una vita piena di scandali ed eccessi

George Michael, oltre ad essere stato una grande icona per il pop che aveva venduto 100 milioni di dischi in tutto il mondo e ad essere stato un grande interprete grazie alla sua elegante voce dalle sfaccettature soul e crooner, era stato proprio un vero e proprio sex symbol.

Infatti, il cantante degli Wham spesso aveva questa allure romantica grazie al suo look e ai suoi capelli mechati, ma dimostrava fascino anche con il look da macho con chiodo in pelle, jeans e con barba incolta nel videoclip di "Faith" dell'87 con il quale ha debuttato la carriera da solista. George è stato davvero una grande star della musica pop anni '80 e '90, ma in passato ha avuto anche numerose ricadute come i tanti scandali.

In effetti, il cantante aveva raccontato in un'intervista che suoi comportamenti autodistruttivi e i suoi spiriti malvagi che provava a distruggere per sempre erano frutto di una terribile depressione dovuta alla madre scomparsa nel 1997. Per di più, nella sua vita non mancavano le sostanze stupefacenti: è stato ritrovato addormentato sul volante della sua auto dalla polizia che gli aveva intimato l'abuso di droghe. Dopodiché, due anni dopo il cantante aveva avuto un incidente d'auto sbandando contro una vetrina di un negozio a causa dei riflessi rallentati dalla marijuana della quale lui stesso ha ammesso di esserne dipendente. Una terribile dipendenza che ha causato al cantante numerosi danni alla propria salute e al proprio aspetto: nel 2011 aveva cancellato il concerti in quanto una polmonite che aveva messo a repentaglio la sua vita, poi l'anno scorso era apparso con un volto irriconoscibile dopo essere stato ricoverato per disintossicazione da cannabis.

Inoltre, nella sua vita piena di scalpore non mancava l'arresto per aver abusato sessualmente di un poliziotto in un bagno pubblico di Bervely Hills. La carriera musicale del cantante a causa di tutti questi continui eccessi ha avuto notevoli ripercussioni, infatti l'America aveva cominciato mano a mano a dimenticarlo ed abbandonarlo, anche se in realtà oggi saranno in tanti a ricordarlo.

Segui la nostra pagina Facebook!