La prima serata di Sanremo 2018 ha già messo tantissima carne al fuoco. Sul palco dell'Ariston i colpi di scena non sono mancati, c'è stata un'invasione di studio, stravaganti scene dei conduttori, un caso di semi-plagio, canzoni tristi, canzoni allegre, giuria che ha fatto riferimento alle sensazioni del pubblico e una ballerina di 83 anni. Tanti piccoli eventi che si sono susseguiti nella serata di ieri, ecco i top e i flop di Sanremo 2018.

I top di Sanremo 2018 nella prima serata

In generale l'inizio del Festival della canzone italiana ha riscontrato un ottimo successo. Per la giuria ci sono state delle buone canzoni e la conduzione è filata liscia per gran parte della serata.

La ballerina di 83 anni Paddy Jones ha stupito il pubblico sulle note della canzone degli Stato Sociale, probabilmente come è stato detto da molti è stato il momento di intrattenimento migliore di tutta la serata di ieri. Non sono neppure mancati i commenti ironici e positivi sulle articolazioni sulla "matura" ballerina.

Un top di gamma è stato Beppe Vessicchio, forse per l'esperienza maturata con gli anni o per la sua professionalità, ad ogni sua presentazione una standing ovation partiva in mezzo al pubblico. Tutti gli altri direttori d'orchestra hanno ricevuto un umile applauso. Il vestito e l'eleganza in generale di Nina Zilli è stata valutata top da molti tra pubblico e giuria.

Il comparto ospiti non ha deluso le aspettative, anzi due big come Fiorello e Morandi non hanno fatto altro che tenere il morale elevato di tutti gli spettatori.

Infine la classifica demoscopica, cioè basata sull'apprezzamento dei fan ha riscontrato un'incredibile successo, decretata corretta dal grande pubblico.

I flop di Sanremo 2018 nella prima serata

Per quanto riguarda le parti meno positive della prima puntata del Festival c'è stata l'invasione del palco da parte di uomo che ha cercato in tutti i modi di rivolgersi al sindaco di Sanremo per lamentarsi della sua situazione lavorativa, proprio durante la performance di Fiorello.

Il comico non perde tempo e ci scherza su "lo sapevo che non dovevo venire".

Un altro flop ha riguardato la situazione di Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Nonostante un successo iniziale da parte del pubblico, dopo poche ore scoppia lo scandalo plagio, ci sarebbero affinità con la canzone "Silenzio" di Ambra Calvani e Gabriele De Pascoli.

Una gag di Baglioni e Favino intenti a intaccare la figura di Michelle Hunziker è stato un momento di basso livello della trasmissione. Per altro molti hanno notato una mancanza di qualità nella voce della showgirl svizzera. Non è stata molto apprezzata anche la romanticheria di Michelle nei confronti del suo compagno Trussardi, si poteva evitare. Infine il momento promozionale del nuovo film di Gabriele Muccino, con protagonista Favino è stato particolarmente fuori contesto con il Festival di Sanremo.

Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!