Come ogni anno Silvia Toffanin si è trasferita da Milano a Roma, nello studio dove va in onda Amici [VIDEO] e dove di solito vediamo Maria De Filippi. Lo ha fatto per presentare lo speciale di Verissimo dedicato al talent e, come accadde già l'anno scorso, dopo una breve intervista alla padrona di casa Maria sono entrate una dopo l'altra le due squadre. Ogni allievo ha avuto la possibilità di esibirsi e di raccontare con un breve filmato il suo percorso nella scuola, dall'ingresso alla conquista della maglia del serale. Ad un certo punto, prima dell'ingresso in studio della squadra bianca Silvia Toffanin ha detto di voler fare una sorpresa alla De Filippi.

Sono così arrivati sul palco i The Kolors che visibilmente emozionati hanno cantato proprio la canzone con cui si presentarono al provino, Eveytime.

I ragazzi sono bravissimi e molto apprezzati e da quando hanno vinto Amici nel 2015 non si sono più fermati. Album, inediti di successo, il festival di Sanremo, tour sold out. Durante la breve intervista, hanno ricordato la loro esperienza all'interno della scuola, le emozioni vissute soprattutto durante il serale, gli insegnamenti della loro coach Elisa. Ecco cosa ha svelato Stash durante la puntata.

La rivelazione

Stash ha sempre detto che non è stato facile realizzare il loto sogno di diventare una banda di successo. Quando era ancora all'interno della scuola, ha raccontato un po' di cose riguardanti la storia della band: disse, che accettavano di cantare anche nei pub dove c'erano solo cinque persone che assistevano al concerto, disse di cantare anche nei locali dove come ricompensa non c'erano soldi ma una pizza e una birra.

Addirittura rivelò che per acquistare i primi strumenti, non avendo soldi vendevano mozzarelle davanti agli uffici postali. Quindi Amici per loro rappresentava un'opportunità importantissima da non perdere per cercare di realizzare il loro sogno e diventare una band di successo. Durante lo speciale di Verissimo ha rivelato un'altra cosa davvero inedita e mai raccontata prima: siccome era convinto che potessero partecipare al talent [VIDEO] soltanto coloro che avevano non più di venticinque anni, avendone lui già compiuti ventisei falsificò la carta d'identità utilizzando uno scanner. Poi Maria gli disse che in realtà non c'era bisogno e che potevano essere ammessi tranquillamente perchè non c'era alcun limite di età. Scopriamo sempre cose nuove di questa band il cui successo è inarrestabile.