Striscia La Notizia è una famosa trasmissione Mediaset nata per occuparsi prevalentemente di satira. Con gli anni però ha iniziato a specializzarsi anche in casi di cronaca, grazie soprattutto al lavoro di inviati caparbi e capaci. Sarebbe di questi giorni la notizia che l'inviato Pinuccio è stato vittima di un grave atto intimidatorio.

Le minacce

È una notizia tanto sconcertante quanto vera. Pinuccio, giovane inviato del Tg satirico, ha trovato nella propria cassetta della posta una busta anonima. Una volta aperta ha potuto notare che al suo interno si trovava un proiettile, senza alcun biglietto ad accompagnarlo. Del resto l'azione intimidatoria appare ben chiara, pur non essendoci alcun messaggio allegato.

Pinuccio, il cui vero nome è Alessio Giannone, ha pubblicato sul suo profilo Facebook la foto del bossolo con un semplice commento 'Coincidenze'. Striscia la Notizia ha diffuso inoltre un comunicato ufficiale in cui veniva spiegato che l'inviato Pinuccio, in seguito a questo gravissimo avvenimento, avrebbe presentato formale denuncia [VIDEO] ai Carabinieri.

Le probabile cause dell'intimidazione

Pinuccio sta seguendo per Striscia la Notizia dei casi particolarmente delicati. Negli ultimi mesi è riuscito a portare alla luce i casi di Parentopoli e Appaltopoli in Puglia, facendolo con grande dedizione e professionalità. Di recente ha passato molto tempo nella provincia di Taranto proprio per approfondire alcuni aspetti legati alla questione. È piuttosto scontato sospettare una ritorsione per il lavoro svolto per il Tg satirico.

Chi è Pinuccio

Il giovane inviato di Striscia la Notizia ha iniziato la sua carriera su You Tube. Il ragazzo infatti aveva riscosso un certo successo grazie al suo canale, dove pubblicava dei video divertenti di scherzi telefonici ideati da lui. Una volta entrato a far parte della redazione di Striscia la Notizia, ha cominciato a occuparsi della cronaca della sua amata regione: la Puglia. I suoi servizi sono stati spesso d'aiuto alle forze dell'ordine, come ad esempio quelli legati alle indagini che hanno portato alle dimissioni di Michele Mazzarano, ex assessore allo Sviluppo Economico della regione Puglia. Dispiace quindi molto che a un ragazzo capace di fare il proprio lavoro con passione come Alessio Giannone, sia capitato un fatto di tale gravità. In bocca al lupo Pinuccio, sicuramente la giustizia farà il suo corso [VIDEO].