Beppe Bigazzi era malato da tempo, ed oggi, solo dopo lo svolgimento delle esequie, l'amico di una vita Paolo Tizzanini ha annunciato su Facebook la sua morte, a 86 anni.

Il celebre gastronomo toscano era diventato uno dei primi personaggi televisivi venuti alla ribalta parlando di cucina e di gastronomia: dal 2000 ospite fisso della trasmissione Rai "La prova del cuoco", è stato a lungo al fianco di Antonella Clerici.

Negli ultimi anni in cui aveva lavorato in Tv, era stato invece al fianco proprio dello chef Tizzanini, nella trasmissione dal titolo "Bischeri e Bischerate", andata in onda sul canale Alice della piattaforma Sky.

Come detto l'annuncio della scomparsa di Bigazzi è stato dato proprio da Tizzanini, titolare di un ristorante nel paese in cui il personaggio televisivo era nato: Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo.

L'allontanamento di Bigazzi dalla Rai

Beppe Bigazzi, suo malgrado, nel 2010 fu al centro di una polemica che arrivò al suo allontanamento dai palinsesti della Rai, in particolar modo da "La prova del cuoco". Ad innescare lo "scandalo" una battuta sull'idea di cucinare i gatti, che il giornalista spiegò a seguito di un proverbio toscano che dice "a Beringaccio chi non ha ciccia ammazza il gatto". Gli animalisti ci misero un attimo per 'chiedere la testa' di BIgazzi, che rincarò la dose dichiarando di aver lui stesso più volte mangiato carne di quell'animale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Il tempo poi avrebbe reso giustizia al giornalista/gastronomo, che si era più volte discolpato dicendo di aver fatto solamente un riferimento storico alle usanze gastronomiche di alcune zone, soprattutto in tempo di guerra, quando il cibo scarseggiava, senza aver voluto minimamente istigare il pubblico a nutrirsi della carne di tale animale. Era rientrato nel cast de "La prova del cuoco", al tempo sempre condotta dalla Clerici, nel 2013.

Ricordiamo che attualmente la trasmissione è condotta da Elisa Isoardi.

Una vita dedicata al mangiar bene

Dopo aver lavorato come dirigente d'impresa per vari settori, ricoprendo anche incarichi importanti, Bigazzi riesce a dar sfogo alla propria passione, la gastronomia, diventando uno dei maggiori esperti in materia: collabora dapprima con il quotidiano "Il Tempo", mentre le prime collaborazioni televisive iniziano intorno al 1995, nella trasmissione Rai "Uno Mattina".

Sempre in quegli anni c'è anche il debutto come scrittore, con l'uscita del libro "La Natura come Chef", che diventa uno dei più venduti nel giro di poche settimane. Le partecipazioni alla trasmissione di Antonella Clerici lo consacrano come personaggio televisivo richiesto anche al di fuori dei palinsesti televisivi: si moltiplicano infatti le partecipazioni a conferenze e convegni.

Divenuto uno dei paladini del mangiar sano e della promozione dei prodotti italiani, Beppe Bigazzi negli ultimi anni, anche a causa della malattia, è rimasto fuori dalle luci della ribalta, assistendo "da casa" all'esplosione dei programmi dedicati alla cucina.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto