Diletta Leotta è stata ospite della trasmissione Buoni o cattivi per raccontare un episodio che l’ha segnata nel profondo. La conduttrice di Dazn, infatti, è stata vittima di revenge porn quando sono finite in rete alcune sue foto private. "È stato un momento tragico, il mio computer è stato hackerato".

Inoltre la presentatrice televisiva ha raccontato di aver sentito rivolgersi, nel contesto lavorativo, una delle frasi che l’ha ferita di più. Una sua collega le avrebbe consigliato di sbottonarsi di più la camicia che indossava perché era stata assunta solo per l’aspetto fisico.

In merito a quell’episodio, Diletta ha riferito di essersi sentita immobile e in colpa. “Oggi le avrei risposto in modo diverso”, ha aggiunto nel programma targato Mediaset.

Diletta e il cyberbullismo

Invitata nella seconda puntata della trasmissione Mediaset Buoni o cattivi, Diletta Leotta ha rivelato di essere continuamente vittima di un fenomeno quale il cyberbullismo. Sui social le vengono proferite frasi in merito al suo aspetto fisico ma non solo. Alcuni pensieri offensivi la feriscono, nonostante si sia creata una corazza. “Bisogna reagire”, ha affermato Leotta aggiungendo, in riferimento alla sua famiglia, che, mentre il papà non legge niente, la mamma, al contrario, vorrebbe rispondere a tutti coloro che scrivono contro la figlia.

Leotta: ‘Puntano a farmi sentire una facile’

“Probabilmente puntano a farmi sentire una facile”, ha detto Diletta nel corso dell'intervista. Pensieri che non la toccano più di tanto perché il giudizio delle altre persone non la tocca. A livello professionale, la catanese ha raccontato di sentirsi un po’ sminuita perché l’attenzione spesso verrebbe concentrata su aspetti che non contano, come la sua vita privata.

Di recente, la conduttrice, ha rivelato di aver avuto a che fare con un drone che si aggirava nei pressi del suo appartamento cercando di immortalarla nella sua intimità. Diletta ha definito l’episodio come una forma di stalking.

Diletta Leotta e le foto online

Ospite di Veronica Gentili, Diletta Leotta ha narrato di essere stata vittima di revenge porn.

“Mi sono sentita stupida, oltre che disarmata”, ha dichiarato la catanese aggiungendo di non sapere come avrebbe potuto gestire quella situazione. “Le foto circolavano ovunque, era una situazione implacabile”, ha affermato la siciliana, proseguendo il racconto. Il mondo intero aveva avuto l’opportunità di vedere alcune sue foto, oltre al fatto che il suo numero di telefono era stato diffuso. Il suo primo atto, ha narrato a Buoni o cattivi, è stato quello di denunciare. Per ritornare alla normalità, Leotta ha avuto un notevole aiuto da parte della sua famiglia.