Strappare Lungo i Bordi è la nuova Serie TV animata che porta la firma di Zerocalcare. Essa in questi giorni sta ottenendo un particolare successo in termini di ascolti, diventando la prima nella classifica delle serie tv più vista su Netflix in Italia.

L'opera di Zerocalcare conta sei episodi dalla durata di circa 20 minuti ciascuno. Strappare Lungo i Bordi è al momento in cima alla top 10 dei prodotti più visti sulla piattaforma streaming, superando quindi la serie coreana Squid Game (particolormente in voga a ottobre) e anche Red Notice, il film con The Rock come protagonista.

Di cosa parla Strappare Lungo i Bordi

La serie tv di Zerocalcare, Strappare Lungo i Bordi, è una produzione Movimenti Production, in collaborazione con Bao Publishing; lo show è attualmente disponibile sul catalogo di Netflix. Per poter visionare il titolo bisognerà iscriversi alla piattaforma streaming scegliendo uno dei pacchetti disponibili per abbonarsi al sito.

Lo show animato è ambientato nel prolifico universo del fumettista Michele Rech, in arte Zerocalcare, e racconta le vicende di un gruppo di amici che deve prendere il treno per raggiungere una mèta ben precisa.

Zero è un 37enne che vive alla giornata nella speranza di sbarcare il lunario e diventare un artista di successo. Nonostante riesce ad accaparrarsi lavori e progetti e a ottenere qualche pubblicazione dei suoi fumetti, Zero non è felice della piega che sta avendo la sua vita.

Passa le giornate sul suo iconico "Divano di Spade" a chiacchierare con l'amico immaginario Armadillo, incarnazione dei timori e dei disagi che lo stesso Zero vive. Armadillo ha una natura schietta e sincera, mette sempre Zero di fronte la verità dei fatti obbligandolo a compiere quelle scelte di responsabilità necessarie a vivere meglio.

Zero ha due amici: Secco, un ragazzo un po' alienato amante dei gelati, e Sarah, l'amica di sempre forte e decisa che è sempre disposta a mettere Zero sui binari giusti ogni qual volta questi si sente responsabile dei problemi altrui. Il gruppo è in viaggio in treno per andare a trovare i genitori di Alice. Una volta giunti a destinazione, ad attenderli ci sarà un'amara verità che fino a quel momento avevano deciso di ignorare.

Un'esperienza che cambierà il loro modo di vedere la vita e li permetterà di riprendere in mano le redini della propria esistenza con uno sguardo sul mondo più maturo.

Il viaggio è costellato da aneddoti e flashback relativi all'infanzia e all'adolescenza di Zero, che dovrà sempre fare i conti con il suo passato per cercare di comprendere meglio il futuro e avere finalmente il coraggio di prendere il mano il foglio della propria vita e scegliere il percorso da prendere.