Dal 23 al 28 luglio Papa Francesco incontrerà i giovani di tutto il mondo a Rio de Janeiro, in Brasile. Il tema scelto dal Pontefice per XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù è stato reso ufficiale da tempo e sarà “Andate e fate discepoli tutti i popoli”. Con questo messaggio, tratto dal vangelo secondo Matteo, il Papa vuole esortare tutti i giovani ad intraprendere la missione di evangelizzazione cristiana.

L’arrivo di Papa Bergoglio a Rio de Janeiro è previsto per lunedì 22 luglio, e la Santa Sede ha comunicato che il Pontefice ha deciso di rinunciare all’uso dell’auto blindata. Dopo il saluto delle autorità e la cerimonia di benvenuto, c’è grande attesa per il primo discorso dell’amatissimo Santo Padre.

Ecco il programma dell'incontro con i giovani: 

Martedì 23 luglio - messa di apertura sulla splendida spiaggia di Copacabana;

Mercoledì 24 luglio - visita del santuario mariano dell’Aparecida e Catechesi a Rio de Janeiro;

Giovedì 25 luglio - nel corso della mattina il Pontefice visiterà le zone più povere di Rio de Janeiro e riceverà le chiavi della città. Alle 18.00, sempre sulla spiaggia di Capocabana, ci sarà la festa di accoglienza dei giovani ai quali Papa Francesco dedicherà un discorso;

Venerdì 26 luglio – alle 12,00 il Papa reciterà la preghiera dell’Angelus dal balcone del palazzo Arcivescovile e alle 18,00 avrà inizio la Via Crucis insieme ai giovani;

Sabato 27 – la giornata sarà piena di impegni ufficiali per Papa Francesco e terminerà in serata quando insieme ai giovani pregherà alla Veglia nel Campus Fidei di Guaratiba;

Domenica 28 – il Santo Padre sarà ancora a Guaratiba per la Santa Messa, alla fine della quale annuncerà la sede della prossima Giornata Mondiale della Gioventù.

I migliori video del giorno

Alle 12,00 è prevista la Preghiera dell’Angelus e dopo gli ultimi incontri dovrebbe ripartire per Roma.

Dall’Italia sono partiti moltissimi giovani e Rio de Janeiro si sta preparando ad accoglierli con la rinomata allegria brasiliana. La Giornata Mondiale della Gioventù sarà all’insegna della positività e dell’evangelizzazione cristiana e Papa Francesco riuscirà a coinvolgere i giovani di tutto il mondo.