Un intero weekend a Pisa? Proprio così. È certamente vero che la #Toscana è una terra che ha molto da offrire ai turisti in vacanza, ma chi si vuole concentrare a Pisa, non resterà deluso. Pisa non è solo la famosa Torre di Pisa, ma è fatta da diverse zone (anche in periferia) che meritano di essere visitate e conosciute, sia per la loro bellezza che per la magia della loro storia. Ecco un piccola panoramica di 5 zone: Peccioli, Volterra, San Miniato, Pisa città e la campagna pisana (Monte Serra). Posti da vedere a ammirare.

Vacanze in Toscana 2014: le meraviglie di Pisa e dintorni

  • Peccioli

Peccioli è una località turistica situata su una collina, con torri e chiese a testimoniare la sua storia.

Fra queste vi sono la Chiesa di Santa Maria Assunta, dove si può ammirare l'Ultima Cena di Guidotti e la Chiesa della Madonna del Carmine, risalente al 1600. (Vedi foto 1)

  • Campagne pisane (località Monte Serra)

Monte Serra si trova tra Pisa e Lucca e costituisce la vetta più alta della città. Da qui si può godere di un panorama impressionante del litorale della Toscana, ma quello che colpisce davvero sono le distese di vegetazione nei dintorni, tra cui i magnifici campi di girasole. Chi ama la natura non può che restarne affascinato. (Vedi foto 2).

  • San Miniato

Il centro storico di San Miniato si trova tra Pisa e Firenze, su tre colli, ed è raggiungibile con la navetta o a piedi. È molto apprezzato dai turisti. La zona è famosa per i tartufi bianchi (quindi non potete andar lì e non assaggiare qualche specialità) e per il cuoio.

I migliori video del giorno

Se si visita in novembre, è possibile visitare il mercato organizzato per il periodo dei tartufi, con banchi che donano alle piazze principali un calore culinario caratteristico. I prezzi non sono modesti (un piatto di pasta può superare i 10 euro), ma ne vale la pena. E se siete golosi visitate anche i cioccolatieri! (Vedi foto 3).

  • Volterra

Volterra non manca di fama. Ricchissima di cose da vedere (Porta dell'Arco, l'Acropoli, Il Palazzo dei Priori, ecc), quello che colpisce di questo luogo è la sua atmosfera mistica e piena di magia. Fra le cose da non lasciarsi scappare, per assaporare tutta la sua aria mistica, c'è la pietra che si trova sulla soglia secondaria del Duomo, chiazzata di rosso. Si tratta del sangue del Vescovo e tiranno Galgano dei Pannocchieschi, pugnalato lì nel 1170. In seguito a quest'atto la città restò quasi 30 anni senza vescovo, per punizione della Santa Sede! (Vedi foto 4).

  • Pisa città

La città di Pisa, famosa in tutto il mondo per la Torre, conta altri monumenti, tra cui la famosa Piazza dei Miracoli (o piazza del Duomo) con la sua cattedrale in marmo bianco e colorato contenete il lampadario di bronzo che, secondo la tradizione, Galileo usò per scoprire le leggi del moto del pendolo.

Credo che non esistano turisti che sono stati a Pisa senza fare una foto alla Torre di Pisa ('che pende, che pende e mai casca giù') e alla piazza. Altri luoghi da visitare sono Piazza dei Cavalieri, il Palazzo dell'Orologio, la Chiesa di Santa Caterina e la Chiesa di San Francesco., il Ponte di mezzo, il Santo sepolcro, Santa Maria della Spina e San Piero a Grado. (Vedi foto 5).

Viva la Toscana! #La tua vacanza