L'annuncio

A pochi giorni dall'inizio della bella stagione, da Berlino la IATA (International Air Transport Association) annuncia nuove regole, che potrebbero colpire soprattutto chi porta con sé in aereo il solo bagaglio a mano.

Che si sia viaggiatori abituali o occasionali, sono molteplici le motivazioni che portano i passeggeri a portare in cabina un solo trolley: evitare i sovrapprezzi per il bagaglio in stiva, limitare l'attesa e il caos ai nastri di consegna bagagli, o semplicemente preferire viaggiare portando solo l'essenziale.

Ma ecco la cattiva nuova per tutti coloro i quali preferiscono viaggiare riponendo i loro effetti personali nella cappelliera degli aeromobili: l'Associazione Internazionale per il trasporto aereo introdurrà nuovi standard dimensionali per i bagagli in stiva, che subiranno una riduzione fino al 40% rispetto agli attuali standard delle compagnie.

Fortunatamente le nuove direttive non saranno vincolanti, in quanto le compagnie avranno l'ultima parola sull'accettarle o meno, ma oltre 40 vettori, inclusi Air Emirates e Lufthansa, hanno manifestato il loro interesse nel seguirle, con conseguente disagio per i passeggeri, che saranno costretti a fare più selezione in fase di preparazione della valigia.

I nuovi standard

In base alle nuove direttive, il bagaglio a mano si ridurrà dall'attuale misura di 55x40x35 cm al nuovo standard di 55x35x20 portando, come anticipato, una riduzione del 40% del volume occupabile dal bagaglio. Aumenteranno quindi le rinunce per chi proprio non vuole mettere nessun bagaglio in stiva, sebbene il vicepresidente della IATA Tom Windmuller ritenga questa decisione, a discapito dell'inevitabile malcontento di moltissimi viaggiatori, portatrice di benefici per tutti, per i viaggiatori ancora più che per le compagnie aeree, e necessaria a causa dei voli sempre più affollati.

I migliori video del giorno

Windmuller infatti sostiene che, grazie alle nuove direttive, ogni viaggiatore potrà finalmente avere un posto nella cappelliera per il proprio trolley, senza dover ricorrere a faticosi incastri o, ancora peggio, a caricamenti "coatti" in stiva come spesso capita con le compagnie low cost, Ryanair in primis.

Disagi per molti

Sicuramente il malcontento causato da quest'annuncio riguarderà moltissimi passeggeri: sia i viaggiatori delle compagnie tradizionali che subiranno interamente la diminuzione del 40% del volume del bagaglio trasportabile in stiva, sia chi, leggendo sull'etichetta "dimensioni certificate per le compagnie low cost" ha acquistato un trolley di 55x40x20 cm, rischiando di trovarsi con un bagaglio troppo largo per le nuove regole IATA anche se, ad esempio, Ryanair ha annunciato che non aderirà alle nuove direttive.

Fortunatamente, la IATA lascerà carta bianca alle compagnie aeree per quanto riguarda il peso del bagaglio da cabina, attualmente compreso tra gli 8 e i 12 kg per compagnie come Lufthansa, KLM, Alitalia, o addirittura senza limiti imposti come ad esempio accade per Iberia.

In ogni caso i viaggiatori dovranno prepararsi a rinunciare a qualche abito, o a pagare servizi accessori per trasportare del bagaglio extra in stiva, quando la tratta desiderata non è coperta dai treni ad alta velocità, che stanno diventando una sempre più valida alternativa per i viaggi nazionali. #vacanze estive #Viaggi Low Cost