In base al rapporto diffuso dal WTTC, nel 2014 il settore turistico ha superato il settore automobilistico in termini di fatturato. Il fatturato del settore viaggi del 2014 è stato di 2,3 triliardi di dollari, se poi consideriamo anche ciò che viene indotto da questo settore, allora il fatturato sale a 7,6 triliardi di dollari, ovvero il 9,8% del Prodotto Interno Lordo a livello mondiale.

Il settore turistico batte tutti gli altri

Il WTTC che da sempre analizza il turismo sotto il profilo economico e sociale ha fatto attente ricerche e analisi sul fatturato turistico e lo ha comparato con quello di altri sette comparti primari quali: agricoltura, settore bancario, chimico, commercio, settore minerario, automobilistico e servizi finanziari.

Il risultato è stato che nessuno di questi settori ha potuto competere in termini di peso economico con il settore turistico, fatta eccezione per quello bancario che però è spesso pieno di anomalie e quindi difficile da analizzare.

Il settore turistico produce posti di lavoro

Anche in termini occupazionali l'industria turistica non teme confronti, in quanto è uno dei pochi settori stabili che offre sempre più posti di lavoro. In base a quanto dichiarato dal WTTC, il turismo nel 2014 ha impiegato direttamente 105 milioni di persone e indirettamente altri 172 milioni di persone, arrivando a un totale di 277 milioni di posti di lavoro. Quindi quasi il 10% della forza lavoro mondiale è impiegata nel settore turistico, sei volte in più della forza lavoro impiegata nell'industria automobilistica.

I migliori video del giorno

Registrano un maggior numero di posti di lavoro solo l'agricoltura e il commercio.

Il settore turistico in Europa

Anche in Europa il settore turistico surclassa quello automobilistico. Il turismo impiega 14 milioni di persone solo in Europa, contro i 9 milioni di persone impiegate nell'industria dell'automobile. Va bene anche la crescita dei posti di lavoro, in quanto ogni milione di dollari di spesa turistica vengono prodotti 37 nuovi posti di lavoro.