Che il Salento fosse una delle terre più apprezzate d'Italia era risaputo. Che Lecce, la città del Barocco, fosse il gioiello non soltanto più grande ma anche più prezioso di questa terra, era abbastanza scontato. Ma oggi si ha ancora di più la consapevolezza di questo patrimonio inestimabile, tra le stradine storiche ed i monumenti impreziositi da elementi artistici dell'età del Barocco, tra una magnifica Piazza Sant'Oronzo ed un Duomo tra i più belli d'Italia. Tempo fa Lecce fu definita una delle città più belle del mondo, stavolta il riconoscimento arriva direttamente da un sito importantissimo per il turismo: trivago.it.

La classifica delle mete turistiche più richieste al mondo

L'osservatorio del motore di ricerca del sito trivago.it ha creato quest'indagine, analizzando ben 200 milioni di recensioni pubblicate dagli utenti viaggiatori, su centinaia di siti di prenotazione.

L'Italia conquista ben 4 mete su 10 nella top ten. Il Belpaese continua ad essere molto apprezzato e molti turisti stranieri adorano soprattutto il Sud Italia. Non è un caso che delle 4 città nella classifica ben 3 siano del meridione italiano, mentre solo 1 sia del Nord. Le città che sono riuscite ad entrare in questa importante top ten sono: Matera, al secondo posto; San Gimignano, al terzo posto; Lecce, al sesto posto; Sorrento, al nono posto. La città dei sassi è stata superata dalla sola Goreme, città turca. Le prime città del centro Italia in classifica, sono Assisi, al tredicesimo posto e Lucca, al quattordicesimo.

Insomma, una bella soddisfazione per queste città. Soprattutto San Gimignano merita un plauso particolare, perché è la città italiana più piccola ad essere in classifica.

I migliori video del giorno

Infatti, la città toscana, sita in provincia di Siena, ha soltanto 7.700 abitanti. Adesso, il Salento si augura che si possa trovare una soluzione sulla questione dei trasporti perché si sa che un buon turismo richiede anche dei trasporti e dei servizi efficienti. Le bellezze del proprio territorio devono essere esaltate ed essere fatte conoscere.