Visitare gli Stati Uniti D’America è un sogno di molti viaggiatori. Non a caso sono tantissime le coppie, giovani e meno giovani, che scelgono proprio gli USA come destinazione per il loro viaggio di nozze. Un viaggio lungo, ma piacevole visto che vi consentirà di scoprire le meraviglie naturali ma anche le tante attrattive storiche di un Paese che fu scoperto proprio dal nostro connazionale Cristoforo Colombo.

Cos’è il Visa Waiver Program?

Il Visa Waiver Program (tradotto letteralmente 'Programma di esenzione di visto d'ingresso') è un programma, per l’appunto, istituito dal Governo degli Stati Uniti d’America attraverso cui i cittadini di determinati Stati tra cui l’Italia (la lista completa è disponibile sul sito Governativo esta.cbp.dhs.gov) possono viaggiare negli USA, solo se per turismo o affari e per un massimo di 90 giorni, senza dover richiedere visto consolare.

Occorrerà soltanto compilare preventivamente un’autorizzazione elettronica chiamata ESTA (Electronic System for Travel Authorization). L’esito di tale richiesta è solitamente immediato.

Le prossime novità

Dal prossimo primo aprile dunque, ci saranno alcune importanti novità che riguarderanno il Visa Waiver Program. La prima riguarderà il passaporto: infatti per poter usufruire del programma in esenzione del visto occorrerà possedere esclusivamente il passaporto biometrico-elettronico. Per tutte le altre tipologie di passaporto sarà necessario richiedere il visto in Consolato.

Tale novità si aggiunge alle recenti novità ovvero:

la procedura ESTA dovrà essere compilata esclusivamente da chi viaggia (non potranno più essere delegati tour operator ed agenzie di viaggi);

l’impossibilità di accesso alla procedura in esenzione del visto per tutti coloro che pur appartenendo a Paesi aderenti al VWP abbiano effettuato o risultano essere stati in Iran, Iraq, Sudan, Siria a partire dal 01/03/2011 (fatto salve limitate eccezioni per viaggi diplomatici o scopi militari) così come i cittadini di paesi VWP ma in possesso di doppia cittadinanza iraniana, irachena, sudanese o siriana.

I migliori video del giorno

Quest’ultimi potranno comunque richiedere l’ingresso tramite Visto consolare. #vacanze estive #Viaggi Low Cost