Lombok, isola appartenente all'enorme arcipelago dell'Indonesia, conosciuta per la bellezza le sue montagne così come per le sue spiagge incontaminate, questa notte è stata vittima di un Terremoto. La scossa più forte, di magnitudo di 6.4 durata 10 secondi, ha seminato il panico fra gli abitanti e i turisti. Ancora è alta l'allerta terremoto, date le tantissime scosse di assestamento, e il governo ha indetto lo stato di emergenza dell'isola per i prossimi giorni.

Pubblicità
Pubblicità

La scossa in Indonesia e le vittime

La prima scossa, di magnitudo 6,4, registrata alle 5:47 ora locale (00:47 in Italia), ha avuto un ipocentro a 7,5 km sotto la città di Lelongken. A questa sono seguite circa 120 scosse di assestamento, tutte di magnitudo fra il 5.3 e il 5.7. Rimane allerta gialla in tutta l'isola, già indetta questa notte, sia per l'alta magnitudo e la lunghezza della prima scossa, sia per la presenza di un così alto numero di scosse di assestamento.

Pubblicità

Il governo indonesiano ha inoltre proclamato 3 giorni di stato d'emergenza, per poter soccorrere i residenti dell'isola.

Si contano circa 14 morti e 160 feriti. La maggior parte di loro sembra sia stata colpita da calcinacci e lastre cadute dagli edifici. Data l'ora, quasi tutte le persone si trovavano nelle proprie case a riposare e data la lunghezza del terremoto, la gran parte di loro ha avuto il tempo di fuggire lungo le strade e verso le spiagge.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Terremoto Ambiente

Durante le scosse, sono stati danneggiati circa 1000 edifici, tra cui anche l'ingresso del Parco Nazionale del Vulcano Rinjani. Non si sono registrate vittime o danni nella vicina Bali. Inoltre, non è stato emesso nessun allarme tsunami, che potrebbe peggiorare solo la situazione in cui riversa attualmente l'isola.

I terremoti nella "Cintura di Fuoco"

Lombok è una meta turistica fra le più ambite del sud est dell'Indonesia.

Si trova a 100 km della più conosciuta Bali e, insieme a tutte le altre isole di questo stato, è fortemente minacciata dai terremoti.

Negli anni precedenti, infatti, si sono registrati sismi più catastrofici di quello di questa notte. Nel dicembre 2004, ad esempio, si registrò un sisma di magnitudo 9.1 in queste isole, che uccise circa 230.000 persone.

L'alta presenza di terremoti è data dalla posizione delle centinaia di isole indonesiane: queste sono localizzate su quella che viene chiamata "Cintura di Fuoco" ("Pacific Ring of Fire").

Pubblicità

Questa non è altro che un arco di vulcani e di faglie che si estendono in quella zona del Pacifico, è una vera e propria area di Oceano ad altissimo rischio di sisma.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto