Lo si ripete da settimane, tanto che oramai la frase "Erick Thohir è vicino all'Inter" non sembra avere quasi più senso. Invece tocca ogni volta ripeterlo, quasi come un mantra. Il magnate indonesiano, infatti, sta per portare al termine la trattativa con Massimo Moratti, che ha deciso di prendere tempo, visto il periodo pieno della sua squadra, impegnata a preparare la sfida contro la Juventus.

Perciò nessuna fretta di chiudere e nessuna apparizione (come qualcuno ipotizzava) al Meazza di Thohir per il "Derby d'Italia".

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Il tutto si chiuderà nelle prossime settimane, non appena l'ultimo scoglio sarà superato. Thohir deve dare garanzie a Moratti circa il suo impegno economico, la cosiddetta "Clausola tifosi".

Moratti vuole che l'indonesiano sia consapevole che per i primi due anni deve versare circa 150 milioni di euro per poter azzerare definitivamente il passivo, sperando anche di entrare nel frattempo in Champions League.

Sarà questo perciò l'ultimo argomento delle trattative tra il petroliere milanese e l'imperatore della comunicazione indonesiana. Una volta superato, Thohir sarà in Italia per mettere nero su bianco e firmare la dichiarazione di intenti. Il passaggio di quote (ovvero il closing) dovrebbe arrivare non prima di ottobre, visti i tempi burocratici.

Potrebbe essere l'ultimo "Derby d'Italia" da proprietario di maggioranza dell'Inter. L'incontro tra il patron è Thohir, quello decisivo, dovrebbe avvenire la prossima settimana. Ma prima, l'intero ambiente nerazzurro ha la testa rivolta solo ed esclusivamente alla super-sfida con la Juventus.

I migliori video del giorno