Archiviata la pausa per le partite della Nazionale che si è chiusa con la brillante qualificazione a Brasile 2014, è ripreso il campionato della massima serie con le partite della terza giornata:

Napoli. Contro l'Atalanta Benitez effettua il turn over in vista del Borussia Dortmund ed assiste ad un primo tempo inconcludente della squadra. Nella ripresa entra il fenomenale Hamsik e gli azzurri vincono 2-0 conservando la vetta della classifica. Da segnalare la conferma dei cannonieri Higuain e Callejon.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Roma. Vittoria importantissima in trasferta dei Giallorossi (1-3) che passano a Parma dopo essere andati in svantaggio. Magnifico secondo tempo e tre punti d'oro su un campo difficile che permette ai ragazzi di Garcia di conservare la testa della classifica a punteggio pieno.

Si profila un derby di fuoco all'Olimpico per domenica prossima.

Juve. Ottiene un pareggio (1-1) prezioso prima dell'impegno di martedì in champions. Sotto di una rete nel secondo tempo a San Siro, ha disputato una buona gara contro una forte Inter, priva d'impegni nelle coppe europee, che si è dimostrata tosta e pericolosa. Abbiamo visto nuovamente un grande Vidal autore di un altro bel goal. Un male antico? Troppe reti sbagliate: Pogba, Vucinic, Isla.

Inter. Era la prova decisiva. Possiamo ora affermare, ma già si sospettava, che Mazzarri ha decisamente cambiato in meglio questa squadra e che disputerà un campionato da protagonista, agevolata anche dalla mancanza di impegni in Europa. Contro i campioni d'Italia, a metà del secondo tempo, il Mister decide che "due attaccanti is meglio che one", entra Icardi e come al solito contro i bianconeri, segna ed illude i nerazzurri.

I migliori video del giorno

Ottimo comunque l'1-1.

Fiorentina. Un'occasione persa dagli uomini di Montella che, di fronte ad un ostico Cagliari, non vanno oltre il pareggio (1-1) al Franchi. Primo tempo con poche idee, privo di spunti. Nella ripresa le reti di Borja Valero e Pinilla fissano l'incontro sul pareggio. Da segnalare gli infortuni di Cuadrado, Gomez e l'espulsione di Pizzarro. Montella dovrà lavorare per rasserenare una Fiorentina sfortunata e nervosa.

Lazio. Netta vittoria contro il Chievo. È bastato un tempo agli uomini di Vladimir Petković per abbattere gli Scaligeri all'Olimpico (3-0). E' stata dunque subito riscattata la debacle subita nella seconda giornata allo Juventus Stadium.

Milan. Conquista a Torino un immeritato pareggio (2-2). Sotto di due rei all'87' raggiunge un insperato pari con due "colpi di fortuna". Il Toro protesta furiosamente con l'arbitro Massa sul rigore all'ultimo istante di gioco. Segna Balotelli (21 reti su 21 rigori). Buon esordio del subentrato Matri. Il ritorno di Kakà è stato deludente.

Urge migliorare; lo spettro di un campionato fotocopia di quello dell'anno scorso è dietro l'angolo.

Le altre. Livorno-Catania 2-0; Udinese-Bologna 1-1; Verona-Sassuolo 2-0; Sampdoria-Genoa 0-3 con i rossoblu in grande spolvero. Liverani ha strabattuto il maestro Rossi.

Le italiane in Champions League:

martedì 17/9 - ore 20.45: F.C.Copenaghen-Juventus;

mercoledì 18/9 – ore 20.45: Napoli-Borussia Dortmund e Milan-Celtic.

Nel prossimo turno (21-22 settembre), da segnalare il derby della capitale Roma-Lazio e Milan-Napoli; partite imperdibili che possono modificare la classifica.