La nuova Inter, per intenderci quella indonesiana, sta per nascere. Secondo quanto riportano oggi i maggiori quotidiani sportivo, sembra imminente il passaggio del pacchetto di maggioranza da Massimo Moratti a Erick Thohir. I legali e gli advisor hanno ricevuto dai professionisti dell'uomo d'affari di Giacarti tutti i documenti (di alcune centinaia di pagine) e stanno controllando ogni minimo dettaglio. La traduzione deve infatti essere fedele agli accordi raggiunti a Parigi il 19 settembre passato.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Le firme sono perciò questione di ore, motivo per cui l'assemblea del 29 ottobre possa essere quella che vedrà l'aumento di capitale di 100 milioni di euro e l'ufficialità del passato di quote, che andrà nella mani di una holding che verrà quotata nella Borsa di Giacarta.

L'ultimo nodo, prima delle firme, riguarda la governance. Gli indonesiani hanno proposto a Moratti di accettare la carica di presidente. L'attuale patron sta riflettendo.

Intanto sembra muoversi qualcosa per quanto riguarda la questione stadio di proprietà. Esso potrebbe essere edificato nella zona di Rho, che avrebbe scalzato pertanto Assago e San Donato. Massimo Moratti avrebbe parlato di quest'opportunità in una riunione col presidente del Coni Giovanni Malagò, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, Roberto Maroni, Governatore della Lombardia con l'assessore allo sport Antonio Rossi e i 4 membri italiani al Cio (Pescante, Di Centa, Cinquanta e Carraro). Moratti avrebbe inoltre tenuto a precisare che potrebbe esserci un nuovo incontro con Malagò, successivo all'accordo con Erick Thohir, al quale il tycoon indonesiano potrebbe prendere parte.

I migliori video del giorno