Incredibile ma vero. Balotelli, nonostante le tante promesse di cambiamento dei suoi atteggiamenti, e nonostante le innumerevoli "ultime possibilità" che gli sono state offerte, sembra ancora non aver capito la gravità della sua posizione; o perlomeno, se l'ha capita, si ostina a non prenderla sul serio. Dopo l'ennesima partita inguardabile (contro il Real Madrid) dal punto di vista delle sue prestazioni (non è stata inguardabile perché non ha segnato, ma proprio perché la sostanza delle sue giocate è stata nulla), l'allenatore del Liverpool ha deciso di sostituirlo tra il primo e il secondo tempo. Adesso non solo rischia seriamente il posto da titolare, ma sarà certa, nei suoi diretti confronti, la notifica di una multa da parte del Liverpool.

La multa, che sarà addebitata direttamente al suo lauto stipendio, è dovuta al fatto che, tra il primo e il secondo tempo della partita contro il Real Madrid, Balotelli sia voluto andare da Pepe per potersi scambiare le magliette. Niente di male se fosse accaduto in Italia ma, in tutto il calcio anglosassone, il fatto di scambiarsi la maglietta durante l'intervallo e sotto gli occhi di tutti, è un gesto di estrema mancanza di rispetto; soprattutto se la tua squadra sta entrando negli spogliatoi con qualche gol di svantaggio.

È qui che si percepiscono la serietà e la professionalità di un calciatore. Se la propria squadra sta perdendo al fischio dell'intervallo, un calciatore dovrebbe cogliere l'opportunità di poter schiarire le idee per cercare il modo di migliorare, a favore della propria squadra, il risultato finale della partita. Invece Balotelli, incurante dell'opinione pubblica e di ogni buon senso, non si è fatto grossi problemi a scambiarsi la maglietta con un avversario davanti a tutti anziché essere assorto sul come migliorare la partita per la propria squadra.

Rodgers, che era l'unico fino ad ora che difendeva sempre Balotelli, sembra essersi stufato dei suoi atteggiamenti e dei suoi comportamenti.

Rodgers commenta la sostituzione di Balotelli, contro il Real Madrid, come "puramente tattica. Avevamo bisogno di più movimento al centro e Lallana, subentrato a Balotelli, è stato instancabile. Per noi al Liverpool è il minimo che chiediamo, lavorare per la squadra e pressare". Quindi questa sostituzione ha il netto sapore di una bocciatura. Anche Phil Thompson (ex calciatore e allenatore del Liverpool) ha espresso il suo dissenso nei confronti di Balotelli, definendolo "una disgrazia" e "irrispettoso"; mentre Graeme Souness che con il Liverpool ci ha vinto la Champions League da capitano, parlando di Balotelli ha detto che ai suoi tempi, l'insolenza mostrata gli sarebbe costata "qualche ceffone nello spogliatoio". Anche le agenzie di scommesse si sono messe a fare pronostici sulla permanenza di Balotelli al Liverpool, tanto che un portavoce dell'agenzia Ladbrokers ha detto chiaramente che "Solo un miracolo lo può salvare".

I migliori video del giorno

La sua partenza a gennaio è data 6:1, mentre è data più probabile, ovvero 2:1, la sua cessione a giugno.