Retroscena alla Pinetina nella giornata di ieri. Secondo quanto riportato da 'La Gazzetta dello sport' quattro giocatori dell'Inter Juan Nesus, Nagatomo, Hernanes e Jonathan alla notizia dell'esonero di Mazzarri sono scoppiati in lacrime. Questo dimostra che se non è mai scoppiata la scintilla passionale tra l'allenatore toscano e i tifosi neroazzurri, il rapporto invece con i giocatori ha avuto un risvolto positivo tanto da far piangere, anche se quattro, i giocatori dell'Inter. Chissà adesso con il nuovo tecnico come andranno le cose. Roberto Mancini al ritorno nella sua ex panchina dovrà gestire nuovi talenti rispetto al passato. Con il passaggio di consegne si pensa a nuovi innesti, ma tutto questo dovrà fare i conti con i risultati del meeting tenutosi all'inizio del mese a Nyon tra Thohir ed i funzionari Uefa.

Ritorno al futuro - Mancini dai tempi in cui sedeva alla panchina dell'Inter non era ancora munito di esperienze internazionali. Il suo approdo al City sarebbe avvenuto dopo. Thohir ripone massima fiducia in un tecnico che, seppur in Italia, conquistò risultati importanti, i tre scudetti di fila più coppe e supercoppe di lega. Il tecnico marchigiano adesso nuovamente all'Inter, un'altra Inter rispetto a quella allenata in passato, può ridare alla piazza una ventata di aria fresca, morale intriso di nuove speranze. Ecco perchè si cambierà subito modulo. Ecco perchè già a gennaio può arrivare qualcuno in grado di risollevare il centrocampo, dandogli nuova linfa. Intanto testa al Derby. Inzaghi indubbiamente avrebbe voluto la permanenza di Mazzarri. Pazienza, Pippo dovrà confrontarsi e magari anche sbattere sulla storia ed esperienza di Mancini.

Grane per Thohir - Dopo la nomina di Mancini, il presidente indonesiano dovrà comunque continuare a coprire lo stipendio di Mazzarri. Una cifra che ammonta a circa 19 milioni lordi entro giugno 2016. Mancini, percepirà quattro milioni a stagione più bonus. La domanda qui sorge spontanea. Thohir dopo l'ingente investimento sugli allenatori sarà poi condizionato nel mercato di gennaio? Dopo Nyon ci si chiede questo. Importanti pedine come Kolarov o Lamela difficilmente arriverebbero adattandosi ai tetti economici fissati. L'affare Kolarov potrebbe però dischiudersi a nuovi aspetti. Il paternalismo del Mancio potrebbe spingere il serbo a lasciare Manchester?
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto