Annuncio
Annuncio

Continua la dialettica Juve - Roma dalla distanza. Nella dodicesima giornata di Serie A del campionato italiano 2014/2015 la Roma si impone sul campo di Bergamo con l'Atalanta di Colantuono. I bianconeri, formazione ospite all'Olimpico stasera, è a caccia della decima vittoria in campionato per allungare sui giallorossi dopo la stupefacente prestazione con il Parma allo Stadium. La Lazio invece insegue quel sogno chiamato Europa che conta per la prima volta dopo tanto. La capolista schiera in porta Marchetti; difesa a quattro con Basta, Cana, De Vrij e Biglia; centrocampo con Biglia, Parolo e Lulic; in attacco Candreva, Klose preferito a Djordjevic, Keita. Risponde la Juventus: Buffon in porta; difesa a quattro con Chiellini, Bonucci, Padoin, Lichtsteiner; centrocampo con Pogba, Marchisio, Pirlo; in attacco Pereyra, Tevez e Llorente. Dirige il match Damato di Barletta.

Primo tempo - Subito brivido per la Juve. Klose si libera bene dalla sinistra per crossare in mezzo ma la palla viene deviata. Calcio d'angolo. Un angolo che però non trova nessuno nell'area difesa da Buffon. I biancocelesti padroni del campo già dal primo minuto. La Juve prova a reagire, ma per gli uomini di Allegri è dura stasera. Al 10' minuto opportunità per De Vrrij su cross di Lulic, ma l'olandese manda alto con un colpo di testa. I biancocelesti sotto gli occhi del presidente Lotito si gettano con coraggio nell'area avversaria, ma sono poco concreti. La Juve approfitta con qualche ripartenza, ma la Lazio c'è. Al 16' occasione per la Lazio. Klose prova a segnare il suo goal numero 309 in carriera, ma la sfera di spegne lungo la traiettoria disegnata da Lulic. I ritmi sono alti, sfuggenti. La Juve prova e alla fine riesce a sfondare. Al 24' su cross di Tevez, delizioso, Pogba in mezzo a due stoppa e piazza il tiro all'angolino. Marchetti battuto 0 a 1 . La Lazio è sotto choc. I bianconeri provano a chiuderla. 28' minuto, Pogba prova una magia con un tiro a girare ma la palla si infrange sull'incrocio dei pali. La Lazio non c'è. 36' minuto lampo nel buio. Candreva su punizione impensierisce Buffon che però blocca in due tempi. Nei minuti finali Lazio più propositiva, la Juve cerca di sfruttare le ripartenze con giochi di prestigio, ma si va a riposo sullo 0 a 1 per i bianconeri.

Secondo tempo - Al rientro dagli spogliatoi non si registrano cambi. Revival dei ritmi visti nel primo tempo. Botta e risposta da un lato all'altro del campo. La Lazio vuole agguantare il pareggio, ma Chiellini è insuperabile stasera. Al 54' la Juve lievita il vantaggio. Marchisio ruba palla nella metà campo a Cana e scarica su Tevez libero in area. L'Apache firma il nono goal stagionale in undici partite ponendo il sigillo al match. 0 a 2 . La Lazio prova a rialzarsi inserendo al 55' minuto Djordjevic per dare più freschezza e velocità all'attacco. Klose esce, in ombra il tedesco stasera. Cambi anche per la Juve. Al 61' dentro Morata e fuori Llorente. Ancora Pogba al 64'. Juve dilaga. Pirlo vede libero in mezzo Tevez che con un tunnel passa la sfera a Pogba che con una finta spiazza Marchetti. 0 a 3 . I biancocelesti crollano. Al minuto 70' espulso Padoin per doppia ammonizione per un fallo su Candreva. Lampo di luce per i laziali. Al 71' esordio per lo juventino Mattiello che entra al posto di Pereyra. Al 75' è proprio Mattiello ad avere l'occasione per chiudere la partita, ma Marchetti gli nega la gioia. Al 76' ancora cambi per la Juve. Fuori Pirlo dentro Vidal. Juve ancora irresistibile. Arrivano 3 minuti di recupero. La Lazio le prova tutte ma non sfonda. All'Olimpico termina 0 - 3 per la Juve. Bianconeri a più 3 sulla Roma, ancora.