La rivalità tra Milan e Inter non ha mai impedito ai due club di fare ottimi affari o, come in questo caso, siglare patti di non belligeranza. Sono tanti i calciatori che hanno indossato entrambe le maglie delle due squadre milanesi; un sodalizio che probabilmente durerà ancora a lungo.

Milan - Inter: è derby sul mercato

Il derby tra i due club - alla ricerca dello splendore perduto - quest'anno è iniziato con largo anticipo. Diversi i calciatori contesi sul mercato da Milan e Inter.

Pubblicità
Pubblicità

Almeno in queste prime battute di calciomercato, il club rossonero sembra essere partito con ben altra spinta, rispetto all'Inter. Il Milan è stato investito da un fiume di milioni, cosa che non è accaduta con l'arrivo a Milano di Thohir, uomo ben più cauto e oculato nello spendere rispetto a Mr. Bee. Strategie diverse ma obiettivi comuni: la rinascita. Quale la ricetta migliore e soprattutto duratura, solo il tempo ce lo dirà.

Dicevamo del patto di non belligeranza stretto tra Milan e Inter, portato alla luce dalla Gazzetta dello Sport.

Come noto: la Milano calcistica ha puntato gli occhi su tre calciatori: Kondogbia (Monaco), Imbula (Olimpic Marsiglia) e Miranda (Atletico Madrid). A dire il vero, Kondogbia ha costi troppo esosi per l'Inter, ma il suo interesse per il calciatore, aveva fatto lievitare il prezzo, convincendo il Monaco di essere nella posizione del banditore d'asta e poter ricavare dalla sua cessione i 35 milioni richiesti. Come scritto più volte, il Milan ha presentato una prima offerta di 27 milioni ma non si spingerà oltre i 30.

Pubblicità

Il Milan si era cautelato prendendo contatti con Gianelli Imbula, elemento valido e a un prezzo più accessibile ma già in parola con l'Inter. L'interesse dei rossoneri, anche in questo caso, aveva fatto lievitare il prezzo. Questa situazione non giovava a nessuno. Fassone e Galliani si sono parlati. L'esito della chiacchierata è stato il seguente: l'Inter si ritira dalla corsa per Kondogbia, il Milan lascia via libera all'Inter non solo per Imbula ma anche per il difensore Miranda.

Il Milan usato da Ibrahimovic?

In Francia c'è chi vede qualcosa di losco nelle mosse di Zlatan Ibrahimovic. Secondo il quotidiano Le Parisien, l'attaccante starebbe sfruttando il Milan al solo scopo di ottenere un nuovo e suntuoso contratto. Ibrahimovic ha un ultimo anno di contratto con il PSG che, se non dovesse essere prolungato, si libererebbe a costo zero tra 12 mesi. L'alternativa al rinnovo, sarebbe la cessione in questa fase di mercato.

Pubblicità

Nonostante la ricostruzione del giornale francese, sembra poco probabile che il PSG possa decidere di rinnovare il rapporto lavorativo con Ibrahimovic. Il vero nodo da risolvere, è convincere il PSG a lasciar partire Ibrahimovic con un anno d'anticipo e praticamente gratis.

Leggi tutto