Se le milanesi sono tornate a sparare 'fuochi d'artificio' con il loro Calciomercato, la Juventus prosegue invece spedita con la propria gestione da 'formichina" oculata. Una scelta che sta portando i bianconeri verso un fatturato di 350 milioni, che la avvicinerebbe alla top 5 dei club europei. Ciò non solo grazie alle eccellenti cessioni, ma anche a nuovi contratti con gli sponsor e l'aumento dei ricavi dai diritti televisivi. Tutto molto bello quindi?

Pubblicità
Pubblicità

Insomma, i tifosi sono un po’ preoccupati dai tanti addii eccellenti non sopperiti da altrettanti arrivi altisonanti. Almeno per ora. Oltretutto, a parlare sono le statistiche, alquanto allarmanti. Vediamole di seguito.

Le statistiche eccellenti legate alle cessioni

A fare due conti è Libero. Da Torino se ne sono andati Pirlo, Tevez, Vidal e Llorente. Giocatori che nelle ultime due stagioni hanno realizzato 114 dei 210 gol segnati dalla Juventus. Dunque più della metà.

Ai soli gol, vanno poi aggiunti gli assist da loro portati a termine e l'importanza che avevano nello scacchiere tattico tanto di Conte quanto di Allegri. Altro fattore preoccupante è che chi dovrebbe rimpiazzarli non ha le loro stesse caratteristiche: Khedira non è un regista, Dybala non è un numero 10, Mandzukic e Zaza non sono punte da 20 gol a stagione a testa. E poi c'è ancora il pericolo di perdere pure Pogba…

L'altra faccia della medaglia

Ad onor del vero, comunque c'è l'altra faccia della medaglia.

Pubblicità

La stagione di Pirlo è stata la peggiore da quando veste bianconero, lastricata di problemi fisici. Vidal non è stato determinante come in passato, soprattutto nella seconda parte della stazione (con i 40 milioni bonus inclusi la Juve si è garantita una plusvalenza di 31 milioni), mentre anche Llorente garantirà una sicura plusvalenza, essendo arrivato a parametro zero. Infine c'è il discorso Tevez, fenomenale, ma non lo si poteva destare dalle sirene argentine.

Come sempre, sarà il campo a stabilire se la politica di mercato della Juventus sia stata giusta. In genere, l'oculatezza ha sempre dato ragione alla Vecchia signora. E poi il calciomercato è ancora lungo…

Leggi tutto